/ Eventi

Eventi | 29 maggio 2021, 15:26

Il 5 giugno torna il Festival del Teatro, della Musica e della Comicità delle Terre Insubri

17 appuntamenti estivi lungo un ricco percorso “culturale Insubre” inscenato tra le Province di Varese, Vco, Lecco, Pavia, Milano e la confinante Confederazione Elvetica

Il 5 giugno torna il Festival del Teatro, della Musica e della Comicità delle Terre Insubri

Sabato 5 giugno 2021, alle 18 a Palazzo Verbania di Luino, prenderà il via la quindicesima edizione del Festival del Teatro, della Musica e della Comicità delle Terre Insubri con la presentazione del libro “Felice di essere Musazzi” dedicato al regista fondatore della compagnia teatrale dei Legnanesi. 17 appuntamenti estivi lungo un ricco percorso “culturale Insubre” inscenato tra le Province di Varese, Vco, Lecco, Pavia, Milano e la confinante Confederazione Elvetica caratterizzano da sempre il successo itinerante di una tra le manifestazioni più apprezzate e longeve del territorio lombardo.

Sostenuto da Fondazione Comunitaria del Varesotto Onlus, da Regione Lombardia e da ben 17 amministrazioni, il festival omaggerà, tra gli altri, il sommo poeta Dante Alighieri nel settecentenario dalla sua nascita (Busto Arsizio 19 giugno – Verbania 2 agosto), l’attore e fondatore della Compagnia de I Legnanesi Felice Musazzi nel centenario dalla sua nascita (Luino 5 giugno, Varese 31 luglio) ed i “Padri” nobili del teatro canzone milanese Giorgio Gaber, Enzo Jannacci, Nanni Svampa, Roberto Brivio (vedasi sotto programma in dettaglio).

Di particolare rilievo altresì la presenza del celebre scrittore del lago di Como Andrea Vitali nel genere di scena “Teatro canzone letteratura”, dei comici Alberto Patrucco, Stefano Chiodaroli, Claudio Batta, Norberto Midani e del bravo Raparoli nell’arte del teatro comico di strada. Dice Francesco Pellicini, attore, ideatore e direttore artistico della kermesse: «Sorrido ogni qualvolta, guardandomi indietro, penso al lontano 2007 quando con l’amico Francesco Salvi decidemmo di dar vita ad un festival che omaggiasse anzitutto la combriccola di “folli comici luinesi” tutti prontamente ospitati nel corso delle varie edizioni: Fo, Boldi, Pozzetto, Svampa, Salvi, Iacchetti, Cavallari. Quanta strada compiuta sui palcoscenici Insubri! Oggi sono davvero soddisfatto perché il festival, negli anni, ha saputo crescere con altrettanto entusiasmo esportando l’arte del buon umore in tutto il territorio Insubre. Con l’annessione Delle importanti Città di Pavia, Cernusco sul Naviglio, Garbagnate milanese e Abbiategrasso - conclude Pellicini - si chiude infatti un ciclo culturale itinerante dell’Insubria partito anni fa proprio dalla mia cara Luino».

Gli eventi, tutti ad ingresso gratuito, saranno organizzati rispettando i protocolli anti – covid (distanziamento, prenotazione obbligatoria, misurazione della temperatura, ecc). La direzione del Festival, a tal proposito, si sente in dovere di ringraziare le amministrazioni anche e soprattutto per lo sforzo relativo all’allestimento del piano di sicurezza. Per info e contatti sulle prenotazioni delle singole date di scena si prega rivolgersi agli uffici degli assessorati alla cultura delle città coinvolte. Info generali: www.festivalcomicita.it.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore