/ Territorio

Territorio | 28 maggio 2021, 11:06

"Voler bene all'Italia 2021", Luvinate tra le 10 piazze italiane scelte da Legambiente

L'iniziativa nazionale dell'associazione ambientalista approda domenica nel piccolo Comune alle porte di Varese, premiato per le sue iniziative di mitigazione del rischio e per l'innovazione nella gestione della montagna

"Voler bene all'Italia 2021", Luvinate tra le 10 piazze italiane scelte da Legambiente

Raccontare le grandi potenzialità dei piccoli Comuni; torna "Voler Bene all’Italia 2021", l’iniziativa nata nel 2004 grazie all’impegno di Legambiente e un vasto comitato promotore, per accendere i riflettori sui piccoli paesi. Territori straordinari e talvolta poco valorizzati, «baluardo di una bellezza antica da preservare, capaci al contempo di puntare su innovazione sostenibile, turismo di prossimità, presidio e tutela dei territori e della biodiversità e di reagire allo spopolamento abitativo che li caratterizza, anche in tempi di pandemia». 

«Quest’anno più che mai, "Voler Bene all’Italia" interpreta l’urgenza di un percorso comune per far ripartire il Paese, chiedendo con un appello puntuale al Governo una giusta attenzione nell’uso trasversale delle risorse del Piano Nazionale Ripresa e Resilienza (PNRR) per scardinare l’isolamento in cui i Piccoli comuni sono stati relegati in troppi anni di politiche disattente.  L’iniziativa di quest’anno – sottolinea Barbara Meggetto, presidente di Legambiente Lombardia - è quindi un’opportunità per raccontare le esperienze virtuose già protagoniste della transizione ecologica e digitale, ma anche per segnalare i luoghi di cui è importante valorizzare i bisogni e le potenzialità, e progettare una nuova governance per i territori».

Un’edizione speciale per il territorio della nostra provincia perché coinvolgerà, nelle “10 piazze” simbolo al centro di Voler Bene all’Italia anche Luvinate . «Nel comune che ricade nel comprensorio del Parco Regionale del Campo dei Fiori” – si legge nel comunicato di Legambiente– in un contesto di grande fragilità idrogeologica e territoriale, verranno presentati i progetti di mitigazione del rischio e di gestione e manutenzione del patrimonio forestale. Dai borghi costieri a quelli dell’entroterra le dieci le piazze al centro di "Voler Bene all’Italia 2021" racconteranno progettualità considerate strategiche da Legambiente nel filone della transizione ecologica del PNRR: dalla creazione di comunità energetiche – continua il presidente di Legambiente - alle misure di contrasto al dissesto idrogeologico, passando per la bonifica delle terre avvelenate e da un turismo sostenibile per la valorizzazione dei territori».

In particolare domenica 30 maggio, alle ore 9.00, nel rigoroso rispetto delle regole di prevenzione da Covid, verrà dunque presentata la nuova startup ambientale voluta da Ente Parco e Comune: l’Associazione Fondiaria Valli delle Sorgenti che mira ad unire proprietà pubbliche e private del territorio montano al fine di riavviare, dopo decenni di incuria, la manutenzione del bosco come luogo di bellezza, prevenzione e cura delle risorse idriche. L’ASFO Valli delle Sorgenti è la prima esperienza di questo tipo in Lombardia, benché prevista da qualche anno proprio dal legislatore lombardo.

«Una scommessa – sottolinea il sindaco di Luvinate Alessandro Boriani - che vogliamo mettere a servizio del territorio del Campo dei Fiori e di quanti saranno interessati. I lavori di aggregazione dei terreni procedono molto bene e stiamo già approfondendo diversi bandi ed opportunità. Ringrazio Legambiente per aver colto la novità di questa iniziativa che speriamo possa portare nei prossimi anni le novità che ci attendiamo». A seguire, ci si recherà a piedi alla zona del Poggio di Luvinate dove i progettisti illustreranno le attività finanziate da Regione Lombardia contro il dissesto idrogeologico e la mitigazione del rischio.

 

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore