/ 

| 19 maggio 2021, 19:28

Piscina di Busto, il Movimento 5 Stelle: «Serve una maggiore garanzia di controllo»

La consigliera Claudia Cerini: «La situazione appare urgente». Si chiede al Comune di fare attenzione nel passaggio e preoccupano le condizioni dell'immobile

Claudia Cerini

Claudia Cerini

Una maggiore garanzia di controllo. La chiede, sulla piscina Manara "Marco Sartori" di Busto il Movimento 5 Stelle con la consigliera Claudia Cerini.

«L’assessore Laura Rogora, intervenuta lunedì in commissione sulla piscina Manara, ha elencato una serie di comunicazioni intercorse con Sport Management a partire da giugno 2020 - scrive - Oggi la situazione appare ormai urgente vista la possibilità concessa dal Governo di aprire le piscine; Sport Management ha chiesto al Comune di valutare dilazionamenti dei pagamenti arretrati e ha comunicato che la condizione necessaria per assicurare continuità nella gestione dell’impianto è il subentro nel contratto della società “P.R.I.M.E. ssd a rl” (il cui legale rappresentante, Ignacio Triana Gracian, è il fondatore del gruppo spagnolo Forus)».

L'auspicio è che «questo passaggio sia ben vagliato dall’amministrazione dato che l’intenzione sembra essere quella di procedere con lo stesso gestore. La data del 10 giugno, fissata come ultimatum dal Comune per l’apertura, è dietro l’angolo e, se si vuole far riaprire la piscina, dovranno essere state fatte tutte le verifiche legali e procedurali del caso, anche perché il bando di affidamento del 2015 richiedeva dei requisiti precisi».

Non convince il Movimento 5 Stelle come si sta affrontando la questione da parte del Comune, inoltre «preoccupa anche lo stato di manutenzione dell’immobile - prosegue - i consiglieri infatti hanno potuto visionare l'impianto il 22 gennaio scorso riscontrando la necessità urgente di interventi per infiltrazioni d’acqua. Anche su questo punto il Comune non può delegare il suo ruolo di controllore. In questi giorni si stanno tenendo i campionati a Budapest e la stampa locale e sulle pagine social dei bustocchi si fa il tifo per Arianna Castiglioni e i ragazzi del coach Leoni che si allenavano in Manara ma sono stati costretti a traslocare a Legnano. Sostenere lo sport non è uno slogan quando si vince, ma è un lavoro lungo e costante quanto la preparazione alle competizioni» conclude.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore