/ Scuola e ricerca

Scuola e ricerca | 18 maggio 2021, 15:49

Nidi e scuole per l'infanzia, Palazzo Estense partecipa ad un bando da 5 milioni di euro

Due gli interventi proposti dall'amministrazione: uno per l'asilo Le Costellazioni di Giubiano e l'altro per il Don Papetti di San Fermo

Nidi e scuole per l'infanzia, Palazzo Estense partecipa ad un bando da 5 milioni di euro

Palazzo Estense partecipa al bando istituito dalla Presidenza del Consiglio di concerto con il Ministero per le Politiche della Famiglia per un finanziamento statale dedicato alla riqualificazione di nidi e scuole per l'infanzia, per avere edifici più sicuri e moderni.

Due gli interventi proposti dall'amministrazione: uno per l'asilo Le Costellazioni di Giubiano e l'altro per il Don Papetti di San Fermo. Si tratta di progetti per il miglioramento della sicurezza degli edifici scolastici, attraverso una serie di interventi edili finalizzati all’adeguamento funzionale delle strutture, in base ai canoni di efficienza dettati dalle norme vigenti. Per un importo totale di circa 5 milioni di euro.

Nel caso dell'asilo nido Don Papetti si parla della realizzazione di un grande polo per l'infanzia. L'intervento si colloca in un tessuto urbano sviluppato, per una struttura confinante con un'area a verde di circa oltre settemila metri quadri, che potrà diventare parco e giardino attrezzato per il nuovo polo dell'infanzia e con la scuola primaria “IV Novembre” adiacente. Si concretizzerà cosi un vero “polo per l'infanzia”, un luogo dedicato oltre che ai piccoli e piccolissimi anche ai loro genitori. Un vero laboratorio educativo a disposizione della città.

Per quanto riguarda il nido Le Costellazioni gli interventi sono finalizzati agli adeguamenti in materia di prevenzione incendi, con l’eliminazione delle barriere architettoniche e il generale adeguamento delle norme di sicurezza, funzionali ed edilizie. Un intervento che verrà realizzato a distanza di 45 anni dalla data di costruzione dell’edificio. L'obiettivo è rendere la struttura in grado di ospitare oltre ottanta persone, di cui sessanta bambini oltre al personale, a fronte della capienza attuale totale di cinquanta persone a causa delle limitazioni anti covid. Un intervento che comporta l’esecuzione di una serie di interventi di adeguamento dello stabile.

«Gli edifici scolastici sono da sempre al centro degli interventi di questa amministrazione – spiega l'assessore ai Lavori pubblici Andrea Civati – per una generale riqualificazione delle strutture e per una migliore qualità delle condizioni di benessere e sicurezza di bambini e studenti».

«A pochi giorni dalla presentazione dei tanti interventi di “Varese fa Scuola 2021” - prosegue l'assessora ai Servizi educativi Rossella Dimaggio - ecco altri due progetti per il miglioramento di asili nido della nostra città. Luoghi che ogni giorno ospitano i nostri cittadini più piccoli a cui dobbiamo tutta l'attenzione possibile, anche attraverso il lavoro di cura degli spazi rivolta al loro benessere».

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore