/ Ciclismo

Ciclismo | 16 maggio 2021, 10:35

FOTO e VIDEO. Solbiate Olona, è scattata la Piccola San Geo con duecento juniores al via

La corsa ciclistica, giunta alla quarantunesima edizione, arriverà a Busto per le 13 circa. 198 corridori allo start delle 10 in punto con l'assessore allo sport Laura Rogora. Un altro spiraglio di normalità ritrovata, una bella domenica tra sport e giovani dopo lo stop imposto dal Covid

La partenza da Solbiate Olona, di fronte al Golf Club Le Robinie, della 41^ Piccola San Geo

La partenza da Solbiate Olona, di fronte al Golf Club Le Robinie, della 41^ Piccola San Geo

È una tra le corse storiche della categoria Juniores in provincia di Varese e non solo. Ma la partenza di questa mattina da Solbiate Olona della Piccola San Geo numero 41 ha rappresentato una grande emozione per i duecento atleti e gli organizzatori dell'Uc Bustese Olonia: ha sancito un'altra piccola parte di quella “normalità” ritrovata dopo lo stop imposto dal Covid nella scorsa primavera.

198 corridori allo start delle 10 in punto con l'assessore allo sport di Busto Laura Rogora.

Dopo la partenza da Solbiate, i corridori attraverseranno Fagnano e Cairate. Qui si percorrerà il classico circuito (quest'anno senza il Piccolo Stelvio) tra i saliscendi di Castelseprio, Gornate e Lonate Ceppino. Sette giri da 15,4 chilometri l'uno, poi la “tirata” tutta d'un fiato tra Solbiate e Olgiate prima dell'arrivo a Busto, nell'area mercato in viale Piemonte, dopo tre di gara.

Solbiate e Busto, due case “storiche” del ciclismo nostrano, che si (ri)uniscono idealmente in questa quarantunesima Piccola San Geo (ventiseiesimo Trofeo “Giovanni Mara”), per vivere una bella domenica tra sport e giovani. Un altro spiraglio di normalità ritrovata. L'emozione di «essere qui» nelle parole del presidente della Uc Bustese Olonia, Sandro Cardi (GUARDA IL VIDEO).

A.M.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore