Elezioni comune di Varese

 / Territorio

Territorio | 13 maggio 2021, 14:37

La Valceresio protagonista delle Giornate Fai di primavera

Sabato 15 e domenica 16 maggio, la delegazione di Varese e dei Giovani propongono visite nei centri storici di Arcisate e Induno Olona e nella chiesa di Santa Maria di Campagna a Cantello.

Induno Olona vista dall'alto

Induno Olona vista dall'alto

Sabato 15 dalle 14.30 alle 18.00 e domenica 16 maggio 2021 dalle 10.00 alle 18.00 si svolge anche in provincia di Varese la 29ª edizione delle Giornate FAI di Primavera, il primo grande evento nazionale dedicato ad arte e cultura organizzato dopo l’ultimo periodo di lockdown.  

Protagonista della due giorni la Valceresio con la possibilità di scoprire, o riscoprire, grazie alla delegazione del Fai di Varese e del gruppo Giovani i centri storici di Arcisate e Induno Olona e la chiesa di Santa Maria di Campagna a Cantello. Nel rispetto della normativa vigente, per partecipare alle Giornate FAI di Primavera è obbligatorio prenotarsi sul sito www.giornatefai.it fino a esaurimento posti disponibili entro e non oltre le 21 del giorno precedente la visita; gli ingressi saranno disponibili fino all’esaurimento dei posti di ogni turno per garantire la sicurezza.

Il contributo minimo suggerito per prenotarsi e prendere parte alle Giornate FAI di Primavera è di 3 euro; per chi lo volesse, sarà possibile sostenere ulteriormente la missione della Fondazione con contributi di importo maggiore oppure attraverso l’iscrizione annuale, online o in piazza in occasione dell’evento, un gesto concreto in difesa del patrimonio d'arte e natura italiano che permette di godere di iniziative e vantaggi dedicati.  

CENTRO STORICO DI ARCISATE 

Per quanto riguarda il centro di Arcisate, di interesse soprattutto per la sua stratificazione storica, la partenza della visita avrà luogo nella Basilica di San Vittore, sede dell'antica pieve arcisatese. Passeggiando per il centro storico sarà illustrato lo sviluppo che il paese ha vissuto nel corso dei secoli: dai tempi dell'insediamento celtico e poi romano, illustrando aneddoti filologici sulla possibile origine del toponimo, attraversando il periodo medievale, quando Arcisate fu istituita capo-pievania, fino alle vicende storiche più recenti, raccontando i cambiamenti occorsi negli ultimi due secoli che hanno modificato le attività lavorative locali. Inoltre, si visiteranno le rovine di una ghiacciaia e due fornaci ben conservate. Infine, la visita si concluderà con la salita della via crucis che conduce al Lazzaretto, dove sorge una piccola chiesa. 

CHIESA DI SANTA MARIA DI CAMPAGNA A CANTELLO 

Fuori l'abitato, presso il cimitero di Cantello ancora circondato da prati, si erge isolata la chiesa romanica di S. Maria in Campagna di Ligurno. Sorta su di un precedente edificio del sec. VIII, di cui si sono rinvenute le fondamenta durante recenti scavi, l'edificio è stato oggetto di restauri negli anni tra il 1971 e il 1974 che hanno riportato in luce le antiche strutture romaniche in pietra, finallora celate da murature e intonacature più tarde che hanno consentito una datazione dell'edificio tra il 1050 e il 1075. I narratori del Fai accompagneranno i partecipanti alla visita lungo le aree perimetrali dell'edificio, raccontandone la storia millenaria e le vicende che hanno portato all'attuale conformazione. Verranno visitati poi gli interni, dove si potrà ammirare da vicino lo splendido ciclo di affreschi tuttora presente nel catino absidale.

CENTRO STORICO DI INDUNO OLONA

Una passeggiata alla scoperta del centro storico della cittadina di Induno Olona, ripercorrendone la storia dalle origini fino ai giorni nostri. Verranno osservate le architetture e le facciate degli edifici principali accompagnati dal racconto di episodi della storia recente e passata della cittadina. Il percorso, che vuole essere uno spunto per una visita più approfondita e ampliata agli altri luoghi d'interesse presenti nel territorio comunale, si concluderà con la mostra fotografica, allestita e curata in collaborazione con l'associazione Il Caimano, la Proloco e l'Assessorato alla Cultura presso la Sala Bergamaschi in Piazza Giovanni XXIII. La mostra di foto storiche, aperta a tutti durante gli orari della manifestazione, inizialmente prevista per le Giornate 2020, è dedicata ai 71 anni di autonomia del comune di Induno Olona rispetto a Varese.

 

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore