/ Busto Arsizio

Busto Arsizio | 04 maggio 2021, 10:36

Romeo Mazzucchelli alla guida della Provvidenza con un desiderio: «Far incontrare gli anziani con le loro famiglie»

Già da molti anni impegnato nell'istituto, il neo presidente coltiva la speranza che presto possa essere data questa opportunità: «Al lavoro uniti per i nostri ospiti»

Il cavalier Romeo Mazzucchelli (da una foto della festa Ascom quando concluse il mandato) è una figura di riferimento anche per il sociale in città

Il cavalier Romeo Mazzucchelli (da una foto della festa Ascom quando concluse il mandato) è una figura di riferimento anche per il sociale in città

Con la testa e il cuore nell'istituto "La Provvidenza" da moltissimi anni, Romeo Mazzucchelli conosce bene il desiderio più forte che hanno gli anziani e le loro famiglie e lo condivide: rivedersi, incontrarsi di nuovo dopo quest'anno di lotta contro il Covid e separazione.

Così esprime questo auspicio che potrebbe diventare più vicino alla realizzazione, il neo presidente eletto in queste ore: «Dovremo tutti convivere ancora con questo virus, per quanto ancora non lo sappiamo - premette - Mi auguro che si possa dare almeno la possibilità agli ospiti di rivedere i loro familiari. Non dipende da noi, ma ce lo auguriamo tantissimo». Attualmente, c'è l'Angolo degli abbracci, certo, ma è desiderio unanime che si possa fare ancora di più: anche il presidente della commissione regionale sanità Emanuele Monti ha scritto al ministro Speranza in questo senso.

Ma tornando al cavalier Romeo Mazzucchelli, 75 anni, - già storico presidente di Ascom Busto  -, è un riferimento nel mondo delle imprese e del commercio, come pure del sociale. La sua attenzione e la sua sensibilità in questo campo è nota. Alla Provvidenza e al suo bene, poi è legatissimo, tanto si è adoperato in questi anni nel consiglio e come vicepresidente.

Dopo che il dottor Ambrogio Gobbi ha terminato la sua presidenza, dunque, la scelta è caduta su di lui. «Ho visto un consiglio unanime, spero mi supporti» osserva Mazzucchelli. 

Il nuovo Consiglio di Amministrazione durerà per i prossimi quattro anni e porterà avanti la missione ultra centenaria dell'istituto: «Donare una casa sicura alle persone fragili del nostro territorio, assistendoli e curandoli con dedizione e impegno» è l'impegno.

Nuovo vicepresidente è il dottor Angelo Guido Belloni. Il cda è composto da altri sette membri: Pietro Anzini, Tiziana Bertolina, Renato Borri, Federico Faroni, Alberto Mazzucchelli,  monsignor Severino Pagani e Umberto Rosanna. Il Collegio dei Revisori Legali è invece composto da Roberto Antonelli, Roberto Bottini, Mario Piazza, Alessia Antonelli (supllente) e Gaia Werthhammer (supplente).

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore