/ Economia

Economia | 30 aprile 2021, 07:00

Organizzare al meglio l’allestimento per mostre e musei

Sembra che la morsa della pandemia si stia finalmente allentando e con buona probabilità nelle prossime settimane sarà possibile tornare a visitare musei e mostre.

Organizzare al meglio l’allestimento per mostre e musei

Sembra che la morsa della pandemia si stia finalmente allentando e con buona probabilità nelle prossime settimane sarà possibile tornare a visitare musei e mostre. Per gli stand fieristici si dovrà attendere ancora un po’, stiamo comunque parlando di eventi futuri, che si verificheranno solo se gli indici analizzati dal CTS continueranno a scendere, rendendo nuovamente sicura la vita sociale per gli italiani. Sta di fatto comunque che chi organizza musei e mostre temporanee si deve preparare ora, per organizzare gli eventi al meglio.

Il materiale organizzativo

Organizzare l’allestimento di mostre e musei non è un’attività che si improvvisa. Solitamente questa attività è svolta da professionisti del settore, o anche da architetti e artisti, che sono in grado di vedere nel suo complesso l’effetto scenico dell’intero evento. Scegliere espositori e pannelli espositivi per musei e mostre è una parte importante dell’organizzazione, perché proprio attraverso questi elementi passa la parte comunicativa dell’evento. Certo, spesso chi visita un museo o una mostra non lo fa perché attirato all’ultimo momento; è vero però che l’impatto visivo di un evento consente non solo di invitare all’ingresso, ma anche di gestire al meglio gli spazi, di offrire aiuto e informazioni e di rendere la permanenza all’interno del luogo della mostra o del museo più piacevole. Fortunatamente esistono aziende che si occupano in modo esteso di questi prodotti, che sono in grado anche di proporre modelli personalizzati di espositori e pannelli di vario genere.

Luogo e argomento

Ovviamente anche il luogo in cui si terrà l’evento è un elemento cruciale; perché definisce gli spazi che si avranno a disposizione, entro cui si dovranno posizionare tutti gli oggetti da proporre al pubblico. All’organizzatore sta anche il compito di suddividere in un modo utile e adeguato il materiale da esporre. Solitamente questo compito si svolge anche attraverso l’identificazione di un tema globale dell’esposizione. Che può essere più o meno preciso a seconda dei casi; in alcune situazioni proprio la definizione del tema ha costretto gli organizzatori ad ampliare l’esposizione, proponendo ulteriori oggetti al pubblico. Anche per suddividere gli spazi interni a un museo o a una sala espositiva è necessario utilizzare accessori e appositi oggetti, dalle classiche colonnine con corda fino a quelle con nastro che si possono movimentare a seconda delle necessità. Prevedere attentamente la necessità di accessori di questo tipo è importante, anche se molte sale espositive hanno già in dotazione alcuni oggetti utilizzati a tale scopo.

Allestire una mostra

Si passa poi alla vera e propria fase espositiva, per la quale spesso si contattano professionisti che dedicano la loro attività proprio allo svolgimento di questo compito. Da un lato è un lavoro concettuale: chi organizza un evento deve avere già chiaro in mente quali siano i pezzi principali e gli oggetti da porre in risalto. Dall’altro lato è invece una questione tecnico-pratica: la luce, lo spazio e gli ambienti, offrono problematiche che vanno risolte considerando le dimensioni e il numero degli oggetti da esporre. Saper valorizzare al meglio le opere esposte o gli oggetti presenti in un museo è una vera e propria arte, che richiede buona parte del tempo speso per l’organizzazione.

Richy Garino

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore