/ Eventi

Eventi | 19 aprile 2021, 18:06

Besozzo, in diretta Facebook il concerto del cantante Paolo Bonfanti

Continuano le dirette social organizzate dal Comune su vari temi: giovedì 22 aprile alle 21 sarà la volta di "Where do we go", l'incontro di musica e parole con il musicista genovese condotto dall'assessore alla Cultura Silvia Sartorio e con Aldo Pedron e Alessandro Zoccarato

Paolo Bonfanti

Paolo Bonfanti

Giovedì 22 aprile alle ore 21 Paolo Bonfanti, musicista e cantante genovese, classe 1960, si racconterà in diretta sulla pagina Facebook del Comune di Besozzo.

Un’altra serata organizzata dall’amministrazione comunale per vivere l’emozione della musica live anche se a distanza, in attesa di poter riprendere nei prossimi mesi le programmazioni delle manifestazioni dal vivo. La serata sarà condotta dall’assessore alla Cultura Silvia Sartorio e interverranno in diretta anche il giornalista e critico musicale Aldo Pedron e Alessandro Zoccarato di Black&Blue. Ci sarà inoltre il supporto di Antonella e Marco di Musical Box. Gli spettatori potranno intervenire con domande e l’incontro sarà visibile anche da chi non possiede un account Facebook, collegandosi al link https://www.facebook.com/Comune-di-Besozzo-218222164966759/ e rimarrà caricato sulla pagina facebook del Comune e consultabile in qualsiasi momento successivo.

Paolo Bonfanti, dopo studi di pianoforte e armonia, inizia a suonare la chitarra nel 1975; nel 1986 frequenta un corso estivo al Berklee College of Music di Boston. E’ laureato al DAMS di Bologna con una tesi sul Blues. Dal 1985 al 1990 è il frontman dei Big Fat Mama, uno dei più importanti gruppi della scena rock-blues italiana Dal 1990 al 1993 effettua numerosi tour italiani ed europei con Downtown, un supergruppo formato insieme con il sassofonista Dick Heckstall-Smith il batterista Mickey Waller ed il bassista Bob Brunning (Savoy Brown), vere e proprie leggende del Blues inglese. Incrocia la strada con le figure più importanti della scena nazionale, tra le quali ricordiamo Fabio Treves e la sua band.

La carriera solista inizia invece nel 1990 e fino ad oggi sono stati prodotti, a partire dall'iniziale "On My Backdoor Someday", ben undici album, che hanno permesso a Paolo di partecipare nel 1994, unico artista italiano, al "South by Southwest" di Austin, Texas e di accompagnare più volte, a partire dal 2002, con la sua band il grande Roy Rogers, virtuoso della chitarra slide e produttore di John Lee Hooker, durante i suoi tour italiani. Dal 2003 fa parte anche di Slow Feet, un vero e proprio supergruppo italiano che vanta al suo interno Franz Di Cioccio e Lucio Fabbri di P.F.M. ed il bassista Reinhold Kohl. Nel 2018 è stato invitato ad AugustiBluus, uno dei più importanti festival europei, ad Haapsalu (Estonia) dove ha riscosso un grande successo e nel corso della finale 2018 dell’Italian Blues Challenge ha ricevuto un premio alla carriera.

 

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore