/ Storie

Storie | 18 aprile 2021, 18:30

VIDEO La Biblioteca di Tradate prende vita con la Realtà Aumentata: il progetto di Gianluca Parisi

Utilizzare il digitale per rendere più bello, interattivo e divertente il mondo che ci circonda è la nuova idea del giovane regista varesino. Serve solo un cellulare e... tanta creatività

Il giovane videomaker Gianluca Parisi durante le riprese davanti alla Biblioteca Frera di Tradate

Il giovane videomaker Gianluca Parisi durante le riprese davanti alla Biblioteca Frera di Tradate

“Attenzione, attenzione, questa non è un’esercitazione!”

O meglio, non lo è più, perché un esercizio sviluppato per un corso dell’Accademia delle Belle Arti di Brera è diventato un progetto paragonabile quasi, almeno nell’idea, alle migliori pubblicità di riqualifica ambientale.

Gianluca Parisi, ventunenne di Tradate e studente presso l’Accademia milanese, ha già mosso i suoi primi passi nel mondo della regia - nel suo curriculum, Anno Zero, corto con cui ha vinto il Varese International Film Festival, a novembre 2020 - ma, questa volta, ha superato i limiti della realtà.

La sua nuova idea, infatti, ci porta nel mondo della Realtà Aumentata.

«Ho realizzato un video mapping in Realtà Aumentata, ovvero ho “animato” la facciata della Biblioteca Frera di Tradate. Di solito, quando si vuole creare un video mapping, si usano proiettori. Con la Realtà Aumentata, tutto questo non serve».

Può sembrare un processo complesso, ma Gianluca spiega come è riuscito a dare forma a questa innovativa proposta, con l’entusiasmo e la passione che lo caratterizzano: «È sufficiente scaricare sul proprio dispositivo l’app ArtiVive, attivare la fotocamera e inquadrare la facciata dell’edificio, in questo caso la Biblioteca, per vederlo “prendere vita”, compaiono gli occhi, i pilastri si muovono».

Molto semplice, quindi, da vedere, non altrettanto da realizzare, come dimostra la settimana di duro lavoro per ottenere un video di quaranta secondi, «l’animazione digitale – racconta il giovane videomaker – è complicata, ci vuole tanta attenzione anche per ricreare le forme partendo da zero. Questo progetto mi ha consentito di unire le varie competenze che ho appreso in Accademia, dal fotomontaggio per ricreare le aree dell’edificio a, appunto, l’animazione digitale».

Il risultato è davvero sorprendente, suggestivo e, al tempo stesso, incredibilmente reale.

«Ho cercato di creare il video come se fosse una sorta di spot pubblicitario, per sottolineare quello che la Biblioteca Frera rappresenta, ovvero il centro culturale di Tradate. Con la Realtà Aumentata puoi fare tutto, secondo me diventerà uno strumento fondamentale nei prossimi anni anche per scopi promozionali, potremo inserire pubblicità ovunque, su un marciapiede, un edificio. Ha una potenzialità davvero alta, se la unisci alla creatività può uscire qualcosa di incredibile» è la riflessione di Gianluca, che ha apprezzato in prima persona i vantaggi che le nuove tecnologie ci offrono.

E perché non pensare più in grande? «Vorrei realizzare qualcosa di simile per i monumenti fondamentali per comunità. Sarebbe bello anche riprendere un luogo degradato e renderlo più bello». Un importante strumento, quindi, che può davvero aiutare a migliorare l’aspetto estetico dei luoghi in cui viviamo, a farne apprezzare le potenzialità e, perché no, fare in modo che la Realtà Aumentata diventi concreta.

Se non avete la possibilità di andare a vedere “dal vero” il video realizzato da Gianluca, potete guardarlo qui sotto.

E mentre lo guardate, pensate a quale edificio (o luogo) vi piacerebbe vedere animato, il nostro regista è pronto a ricevere idee e suggerimenti! Potete contattarlo tramite i suoi profili social Facebook Gianluca Parisi, Instagram @jeanluc_paris e il sito gianlucaparisi.carbonmade.com/.

 

Giulia Nicora

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore