/ Salute

Salute | 15 aprile 2021, 15:03

Coronavirus, in provincia di Varese finora oltre 173mila vaccinazioni. Personale scolastico, meno del 5% ha disdetto la prenotazione

Adesioni, over 70, vaccini a domicilio, disabili e vulnerabili: Ats Insubria ha fatto il punto sulle somministrazioni nel nostro territorio. Tra i settantenni ha già chiesto il vaccino quasi l'80% degli aventi diritto: nel Varesotto sono 70.763

Coronavirus, in provincia di Varese finora oltre 173mila vaccinazioni. Personale scolastico, meno del 5% ha disdetto la prenotazione

Sono 173.745 le vaccinazioni totali eseguite in provincia di Varese dall'inizio della campagna contro il Coronavirus. Il dato è stato reso noto nel corso del monitoraggio settimanale sull'epidemia di Ats Insubria. Nel territorio di Ats, che comprende le province di Varese e gran parte di quella di Como, il totale delle vaccinazioni è invece di 282.394.

La cifra si riferisce alle dosi somministrate (comprende quindi anche le seconde inoculazioni) e non alle persone vaccinate. Il totale dei cittadini invece che potranno richiedere il vaccino, considerando la popolazione over 16, in provincia di Varese è di 768.812.

Al momento la campagna vaccinale procede con le fasce d'età di 75/79 anni e 70/74: sul sistema di prenotazione di Poste sono a oggi 121.779 gli over 70 che hanno richiesto il vaccino sul territorio di Ats Insubria, pari al 79% degli aventi diritto. Di questi sono 70.763 quelli residenti in provincia di Varese, mentre negli ultimi tre giorni nella nostra provincia sono stati 8.140 i soggetti che hanno ricevuto la somministrazione.

Nella maggior parte dei casi il siero utilizzato è AstraZeneca, mentre Pfizer viene destinato a quei soggetti ritenuti non idonei dal medico vaccinatore, al momento circa il 15% delle somministrazioni totali.

Per quanto riguarda il personale scolastico al momento Ats Insubria segue le direttive di Regione Lombardia e da oggi ha sospeso le prime dosi a docenti e non docenti, concentrando l'attività sugli anziani. Finora sono 31.385 i vaccinandi tra il personale scolastico che ha aderito alla campagna. Di questi - Ats ci tiene a sottolineare dopo le polemiche degli ultimi giorni - sono 1.469 coloro che hanno rinunciato alla somministrazione o che non si sono presentanti. Un dato inferiore al 5%. Ats ricorda anche che chi rifiuta il vaccino non viene dirottato su un altro siero, ma finisce in fondo alla lista dei richiedenti. 

Per quanto riguarda la somministrazione dei vaccini ai disabili gravi sono a oggi 6.268 le prenotazioni ricevute nel Varesotto, mentre sempre nella nostra provincia sono 9.176 gli estremamente vulnerabili che hanno fatto richiesta. 

Proseguono anche la vaccinazioni a domicilio, eseguite da Ats Insubria insieme ai medici di medicina generale: in totale sono 12.500 le persone che hanno dato la loro disponibilità, di queste 9.897 quelle che hanno ricevuto la dose. Ultima nota è sugli over 80: le somministrazioni sono quasi completamente concluse. Si sta procedendo ancora con quegli anziani che hanno aderito negli ultimi giorni: si tratta di 1.087 persone in attesa di ricevere l'iniezione, esclusi quelli che lo faranno a domicilio.

B. Mel.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore