/ Sport

In Breve

giovedì 06 maggio
mercoledì 05 maggio
martedì 04 maggio

Sport | 10 aprile 2021, 13:07

Certezze varesine Cesarini-Ondoli: per le medaglie europee domani ci saranno anche loro

La varesina del doppio pesi leggeri - insieme alla compagna Valentina Rodini - ha sbaragliato la concorrenza. Seconda e qualificata per la finale, nel quattro senza, anche l'angerese. Grande impresa per il 54enne Massimo Spolon nel pararowing. Italia bene anche con Oppo, Ruta, Lodo e Vicino

Foto Canottaggio.org

Foto Canottaggio.org

Una certezza Federica Cesarini, una certezza il doppio pesi leggeri femminile per un’Italia che sta procedendo a gonfie vele verso le finali di domani.

L'originaria di Cittiglio in forza alle Fiamme Oro/Canottieri Gavirate  - insieme alla compagna Valentina Rodini - ha conquistato con autorevolezza la finalissima nella sua specialità, regolando nella semifinale B Irlanda e Russia con il tempo di 7.11.44. Questo risultato permetterà alle due azzurre di difendere con le unghie e con i denti la medaglia d’argento europea conquistata sei mesi fa a Poznan. 

Alla Schiranna è stata una mattinata positiva anche per altre imbarcazioni azzurre. Nel doppio maschile pesi leggeri Stefano Oppo e Pietro Willy Ruta fanno prima sfogare la Spagna e e poi la superano e se la giocano con l'Irlanda: l’armo irish vince la semifinale, ma vede gli azzurri poco distanti al secondo posto entrare in finale. Dopo una batteria di alto livello, si confermano anche in semifinale Matteo Lodo e  Giuseppe Vicino, autori di una prova maiuscola nella specialità (due senior senza maschile) che li ha visti conquistare il titolo mondiale assoluto nel 2017. Un turno tiratissimo, che vede gli azzurri sempre in testa ma tallonati colpo su colpo da Serbia e Olanda, che alla fine si piegano per pochi centesimi alla barca azzurra, brava a contenere tutti i tentativi di rientro, inclusi quelli della Gran Bretagna che rimane fuori dalla finalissima per soli due centesimi. Per l’Italia è finale con il miglior tempo.

Bene anche il pararowing: nel recupero del singolo maschile PR1 ha passato il turno e agguantato la prova medaglie Massimo Spolon, 54enne di Varese che ha lottato con la Spagna e sul finale si è preso la prima posizione.

In corso di svolgimento ora la sessione pomeridiana. E un’altra bella notizia è arrivata in extremis: Chiara Ondoli ha conquistato la finalissima del quattro senza femminile, classificandosi seconda nella semifinale. Niente finale A, invece, per il gaviratese Niccolò Carucci nel doppio senior.

F. Gan.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore