/ Politica

Politica | 08 aprile 2021, 11:31

Nicola Magistretti è il nuovo coordinatore cittadino di Varese di Italia Viva

Ingegnere ed esperto in infrastrutture, Magistretti è stato disegnato dall'assemblea cittadina del partito di Renzi e affiancherà l'imprenditrice Manuela Musciatelli secondo il tandem uomo donna previsto dallo statuto del movimento

Nicola Magistretti

Nicola Magistretti

«Nel corso dell’assemblea cittadina di Italia Viva tenutasi martedì sera, Nicola Magistretti è stato designato quale nuovo coordinatore di Italia Viva nella città di Varese. Varesino, ingegnere di spessore internazionale esperto in infrastrutture, Nicola Magistretti partecipa ad Italia Viva fin dalla sua fondazione e recentemente ha rappresentato il partito in un gruppo di lavoro presso il Comune di Varese, dove ha già sviluppato alcune importanti idee progettuali per la riqualificazione di aree e immobili abbandonati a Varese. Nicola Magistretti affiancherà Manuela Musciatelli, imprenditrice, già coordinatrice cittadina, secondo il tandem uomo-donna da statuto del partito».

Così Giuseppe Licata, coordinatore provinciale di Italia Viva, che continua: «Italia Viva ha già dimostrato su scala nazionale di saper raggiungere obiettivi di bene comune, con determinazione, senza paura di andare contro corrente, quando necessario. Proprio pochi giorni fa in Senato l’approvazione definitiva del Family Act, una riforma realizzata della ministra di Italia Viva Elena Bonetti per dare sostegno economico alle famiglie. Faremo conoscere questa opportunità ai varesini, ma soprattutto daremo il nostro contributo perché Varese torni ad essere luogo di lavoro, di cultura, di turismo e di benessere per chi ci vive».

Nicola Magistretti, che dà il cambio ad Ennio Imperatore, coordinatore cittadino nel primo anno di vita del partito, dichiara: «Sono grato ed entusiasta per il ruolo assegnatomi. Ho la possibilità di dare un contributo al bene della mia città, indirizzando l’azione politica di Italia Viva a Varese verso obiettivi concreti di sviluppo sociale, infrastrutturale ed economico. Penso che un partito – conclude Magistretti –  sia uno strumento, non un fine, e che la politica sia una altissima forma di carità. Voglio che Italia Viva a Varese sia un cantiere di idee aperto a tutti, per costruire insieme una Varese più efficiente, più bella, più sostenibile, più equa e più vivibile».

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore