/ Sport

Sport | 07 aprile 2021, 16:54

Missione turca per Eolo Kometa

«Siamo tutti impazienti di ottenere la prima vittoria, abbiamo la squadra giusta e in Turchia si può fare» dicono dal team di Ivan Basso che dall'11 al 18 aprile parteciperà al Giro di Turchia

Missione turca per Eolo Kometa

 

«Siamo tutti impazienti di ottenere la prima vittoria, abbiamo la squadra giusta e in Turchia si può fare» dicono dal team Eolo Kometa di ciclismo pronto a partecipare al Presidental Tour of Turkey in programma dall’11 al 18 aprile.

Sulla penisola anatolica, la più lunga corsa a tappe affrontata finora dal ProTeam della Fondazione Contador. Rispetto alle sette tappe della Tirreno Adriatico, un evento WorldTour, otto sono i giorni proposti dalla corsa turca, un tempo anch’essa un evento WorldTour e ora la prossima sfida dove la squadra va alla ricerca di centrare la prima vittoria. Lo spagnolo Diego Pablo Sevilla e gli italiani Vincenzo Albanese, Manuel Belletti, Mattia Frapporti, Francesco Gavazzi, Samuele Rivi e Luca Wackermann compongono i sette con cui l’EOLO-KOMETA Cycling Team parteciperà alla corsa. Una formazione attrezzata, a caccia di fughe e per gli arrivi in volata. Gli uomini in blu non saranno coinvolti nella lotta per la maglia turchese finale, e quattro corridori hanno esperienza in questa corsa.

Tra questi, spicca Manuel Belletti, che torna alle corse dopo la caduta nella Tirreno Adriatico. Belletti ha partecipato alla grande corsa in Turchia in ben quattro edizioni (2011, 2015, 2016, 2017), ha vinto una tappa nel 2011 ed è andato vicino alla vittoria in diverse altre occasioni. Anche Wackermann, Gavazzi, Frapporti e Albanese hanno partecipato a questa gara.

 

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore