/ Politica

Politica | 29 marzo 2021, 22:47

Nuovo bando per la gestione dell'antistadio, Carignola (PD): «Il Comune potrebbe avere la pista senza spendere risorse»

Il segretario cittadino interviene sulla decisione del consiglio comunale: «Il PD ha chiesto che vengano anche concessi contributi agli atleti residenti che dovranno fare allenamenti sulla pista regolamentare».

Nuovo bando per la gestione dell'antistadio, Carignola (PD): «Il Comune potrebbe avere la pista senza spendere risorse»

Sulla desicione di riproporre un bando per la gestione dell'antistadio, che preveda la posa di una pista ghiaccio provvisoria (leggi QUI), interviene anche il Pd cittadino.

«Anche sulla questione palaghiaccio e pista provvisoria - afferma Luca Carignola, segretario cittadino del Partito democratico - la differenza tra una buona amministrazione, propaganda, demagogia e assenza di visione tra la Lega che ha amministrato Varese per 23 anni consecutivi e la giunta Galimberti che amministra da meno 5 anni è ben evidente. Mentre per 23 anni la Lega non ha eseguito nemmeno un intervento per evitare che la struttura del Palaghiaccio deperisse e diventasse inutilizzabile, tanto che quando nevicava la struttura doveva essere chiusa per pericolo di crollo, la giunta Galimberti ha avviato i lavori del nuovo palazzo del ghiaccio. Opera di cui si parla da oltre 20 anni – prosegue Carignola - ma finalmente, grazie alla concretezza del PD e della giunta Galimberti, sono iniziati i lavori e la città e la Provincia avranno presto una delle più interessanti strutture sportive del territorio, ad impatto quasi 0 sull’ambiente, sicura e pronta per le Olimpiadi del 2026».

Le due visioni sono dunque: da una parte la Lega che propone di realizzare una pista provvisoria con una spesa a carico del comune di oltre 900 mila euro, proponendo di eliminare i seguenti lavori previsti dal Piano delle opere in alcuni quartieri della città e che riguardano anche la sicurezza stradale. Gli interventi che la Lega propone di cancellare sono: l'allargamento di via Montello con realizzazione di un nuovo marciapiede; la realizzazione del parcheggio di Bizzozero; il buovo arredo urbano di via Carrobio; l'arredo urbano del Sacro Monte e interventi di manutenzione sulla viabilità principale e secondaria (ad esempio le asfaltature).

Dall’altra invece, la proposta del PD e della giunta Galimberti è quella di far installare la pista temporanea ad un operatore privato - mettendo a gara la proposta ricevuta - senza costi per il Comune ed i cittadini. La struttura verrebbe montata per un certo periodo di tempo in una zona sportiva che necessita di un potenziamento e vitalità (l’antistadio), esattamente come avvenuto per il teatro di piazza Repubblica, limitandosi a mantenere a carico del Comune solo le spese delle utenze (qualche decina di migliaia di euro).

«Con tale soluzione  - aggiunge - il Comune potrebbe avere sia la pista, magari di dimensioni inferiori (40x20 contro il 60x30) ma ugualmente idonea per far svolgere gli allenamenti, senza però spendere risorse che saranno indispensabili per affrontare il covid ed il post covid, oltre a proseguire le opere di manutenzione della città - e conclude - Inoltre, il PD ha chiesto che vengano concessi dal Comune i contributi agli atleti residenti che dovranno fare allenamenti sulla pista regolamentare».

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore