/ Cronaca

Cronaca | 01 marzo 2021, 13:31

Traditi dal coprifuoco, i carabinieri li fermano e trovano la droga: nei guai due giovani di Busto

I carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile hanno arrestato un 27enne e denunciato un 22enne con l'accusa di spaccio.

Traditi dal coprifuoco, i carabinieri li fermano e trovano la droga: nei guai due giovani di Busto

I carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Busto Arsizio, nel corso dei servizi di controllo del territorio finalizzati al rispetto della normativa anti Covid-19, hanno arrestato un 27enne e denunciato a piede libero un 22enne per spaccio e detenzione di sostanza stupefacente.

I militari hanno notato, in piena notte, aggirarsi per il centro città, un gruppo di ragazzi. Alla vista dei militari, alcuni di loro iniziavano ad agitarsi e a comportarsi con fare sospetto. Alla richiesta del motivo per cui si trovavano fuori dalle proprie abitazioni oltre l’orario previsto, i due non hanno saputo dare una valida giustificazione mostrandosi nervosi. Poi hanno addotto motivazioni false.

Infatti alcuni di loro hanno detto di aver avuto una necessità urgente, ovvero di essere stati nell’abitazione di un amico che stava male. Altri però hanno riferito di aver accompagnato un amico a recuperare l’autovettura parcheggiata poco distante.

Tutti i ragazzi sono stati sanzionati amministrativamente per aver violato la normativa anti Covid-19 rimanendo fuori dalle proprie abitazioni oltre le ore 22 senza un giustificato motivo.

A seguito dei controlli, i militari hanno rinvenuto all’interno dello zaino di uno dei ragazzi, il 22enne, diverse dosi di marjuana, destinate alla vendita ad alcuni coetanei. Altra sostanza stupefacente è stata trovata dopo la perquisizione nella sua abitazione: era ben occultata tra i suoi capi d’abbigliamento.

Nei guai anche un 27enne, controllato la stessa notte e trovato in possesso di 200 grammi di marijuana all’interno dell’abitazione nascoste insieme ad un piccolo bilancino. Dopo essere stato arrestato, al termine delle formalità di rito, è stato portato in carcere a Busto Arsizio in attesa dell’udienza per direttissima.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore