/ Sport

Sport | 28 febbraio 2021, 21:32

FOTO Con De Tommaso, Di Palma e Spataro, Varese sale sul podio del Rally dei Laghi 2021

Al termine della 29° edizione della competizione che questo weekend ha riempito la nostra città di auto, emozioni e adrenalina, sono i varesini ad alzare la coppa al cielo

Qui e nella galleria fotografica, gli scatti più belli della 29° edizione del Rally Internazionale dei Laghi 2021 (foto Alessandro Galbiati)

Qui e nella galleria fotografica, gli scatti più belli della 29° edizione del Rally Internazionale dei Laghi 2021 (foto Alessandro Galbiati)

Domenica 28 febbraio è stata una giornata che Varese ricorderà a lungo: oggi pomeriggio, alle 17, si è conclusa la 29° edizione del Rally Internazionale dei Laghi, 148 auto (suddivise in 100 del rally moderno, 35 dello storico e 13 della regolarità sport) hanno gareggiato sui due tratti Alpe-Valganna (13 chilometri e 7) e Sette Termini (9 chilometri e 7), ripetuti rispettivamente  per tre e due volte, nel minor tempo possibile, per potersi aggiudicare i primi tre posti in classifica.

Un Rally particolare, in cui i piloti hanno sentito la mancanza degli spettatori, hanno corso per meno chilometri rispetto al 2019 (60 invece di 71,5), ma hanno comunque investito tutte le loro energie per raggiungere il migliore risultato possibile.

Ed è stata proprio questa energia, unita a una grande passione e alla voglia di mettersi in giorno, hanno portato i tre favoriti “di casa”, De Tommaso, Di Palma e Spataro, a raggiungere, con orgoglio e felicità, il podio.

Damiano De Tommaso, 25 di Ispra, posizionato in testa già dalle prima prove del mattino insieme al suo navigatore Massimo Bizzocchi, ha concluso soddisfatto con un risultato eccellente: il titolo di Campione, grazie all’ultima prova, l’Alpe-Valganna, chiusa in 8 minuti e 40.1 secondi (per un totale sulla gara completa di 39 minuti e 27.3 secondi).

Una sorpresa, un risultato che nemmeno lui si sarebbe aspettato e per cui non può che «ringraziare tutti gli organizzatori e tutte le persone che hanno creduto in me e mi hanno permesso di arrivare fin qui», alla fine di un’avventura vissuta con il suo navigatore Massimo Bizzocchi, a bordo della Citroën C3 R5, un’altra “novità” di quest’anno.

Il tradatese Giuseppe “Giò” Di Palma, già vincitore del Rally nel 2018 e 2019, ha dovuto quest’anno cedere il testimone: nonostante la vittoria sul tratto Sette Termini, nella prova del pomeriggio, infatti, non è riuscito a superare De Tommaso e si è classificato secondo. Comunque felice e soddisfatto, è consapevole che il risultato ottenuto è stato il migliore raggiungibile.

Con il supporto e l’aiuto del navigatore “Cobra”, ha portato la Volkswagen Polo R5 a concludere l’ultima prova in 8 minuti e 43.1 secondi e tutta la gara in 39 minuti e 36.9 secondi. Per quest’anno, Giò non ha altre gare in programma, anzi, sta già pensando al lavoro che lo attende domani, ma con una promessa: «Ci rivedremo nel 2022!».

Il terzo posto spetta al luinese Andrea Spataro, che ha corso con Gabriele Falzone, sulla Skoda Fabia R5. I due, quarti nell’ultima prova, con 8 minuti e 48,5 secondi, hanno recuperato una posizione nella classifica assoluta, concludendo la gara completa in 40 minuti e 15.3 secondi.

Già da ieri, Andrea sapeva che Di Palma e De Tommaso gli avrebbero dato filo da torcere, ma la speranza di vincere non l’ha mai abbandonato: «È stata una gara difficile, 60 chilometri sono pochi, il minimo errore può portare a perdere posizioni in classifica, ma è andata bene così».

Rivedremo anche lui al Rally 2022? «Certo, finché avrò la patente almeno la gara di casa voglio farla!» e, forse, questo è il pensiero di ogni pilota che partecipa al Rally Internazionale dei Laghi, che sia la prima volta, la seconda o abbiamo già vinto il titolo di Campione.

Perché quando sali in auto e provi l’adrenalina della corsa, sai che non ne potrai più fare a meno.

Giulia Nicora

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore