/ Sport

Sport | 27 febbraio 2021, 21:00

VIDEO E FOTO. Il Rally dei Laghi 2021 è iniziato con lo spettacolo dello shakedown. E domani si fa sul serio

Come ogni primo giorno di rally, anche oggi è stato dedicato a una prova facoltativa, ma suggerita, in cui i piloti hanno potuto testare le proprie auto, gli assetti e ritrovare il feeling con i navigatori. Si è aperta così la 29° edizione del Rally Internazionale dei Laghi 2021

Qui e nella galleria le foto più belle del primo giorno del Rally dei Laghi 2021 (Alessandro Galbiati)

Qui e nella galleria le foto più belle del primo giorno del Rally dei Laghi 2021 (Alessandro Galbiati)

Oggi, sabato 27 febbraio 2021, la provincia di Varese è stata svegliata da un suono particolare: il rombo dei motori. E tutti gli appassionati di motorsport sanno che questo significa l’inizio del Rally Internazionale dei Laghi.

Quella di quest’anno è la 29° edizione, particolare, per la mancanza di pubblico, molto importante per i piloti, la vera “benzina” della competizione, e per il percorso, più breve rispetto al 2019 - 60 chilometri cronometrati invece di 71,5 e cinque prove invece di sei. La concentrazione diventa, quindi, indispensabile per evitare di commettere anche il più piccolo errore e perdere tempo.

Non per questo sono mancate le adesioni: un totale di 148 auto in gara, suddivise in cento del rally moderno, trentacinque dello storico e tredici della regolarità sport.

Le prove speciali si svolgeranno domani, domenica 28 febbraio, sui tratti Alpe-Valganna e Sette Termini, con l’arrivo alla Schiranna previsto per le 16.40, ma la giornata di oggi è stata dedicata a un momento forse ancora più importante, per permettere al pilota di trovare, o ritrovare, il feeling con la propria auto: lo shakedown.

Una prova fuori gara, non obbligatoria, ma consigliata per prendere confidenza con l’auto e rafforzare il rapporto con il navigatore, soprattutto dopo un periodo di fermo, che si tratti di un anno (nel 2020, infatti, il Rally non è stato organizzato) o di quasi due, come è accaduto a GiuseppeGiò” Di Palma, uno dei tre piloti di casa favoriti (insieme ad Andrea Spataro e Damiano De Tommaso) e già vincitore del Rally nel 2018 e 2019, che, dopo aver testato la sua Volkswagen Polo R5, afferma, soddisfatto: «Sono in forma, ma la macchina è fantastica, fortissima, ho fatto un buon tempo».

Lo shakedown è anche un’occasione importante per rafforzare il rapporto tra pilota e navigatore, ruolo in cui partecipa il varesino Luca Calori, accanto all’amico Loris Buttiglione a bordo di una Peugeot 106 S16: «Noi siamo amici anche fuori dalla gara, si crea un feeling ineguagliabile».

 

Già dalle prime ore del mattino, nel parco auto – presso la Colacem di Caravate, domani punto di partenza del rally, ma anche punto di riordino e assistenza, dopo la seconda e la quarta prova – si respira fermento, adrenalina, i piloti non vedono l’ora di salire sulle loro auto e correre, come dimostra il luinese Andrea Spataro che, poco prima di partire per il test della sua Skoda Fabia R5, pensa già con entusiasmo alle prove di domani: «La gara di casa da sempre qualcosa in più rispetto alle altre, per domani vedo Di Palma e De Tommaso un pochino più avvantaggiati, ma ci proviamo!».

 

Con la stessa macchina corre anche un altro pilota di casa, Filippo Pensotti, contento della prova: «Nonostante qualche interruzione, abbiamo provato un paio di soluzioni di assetti diverse, per domani abbiamo scelto la seconda, se il tempo regge».

 

La giornata di prova è giunta al termine, tra auto ferme (come accaduto, alla curva 15, al modello storico in gara con il numero 206) e alcune difficoltà con il cronometraggio dei tempi.

 

Mentre a tutti i piloti auguriamo buona fortuna e, soprattutto, buon divertimento, ricordiamo che le prove di domani, domenica 28 febbraio, il parco auto e l’area dell’arrivo saranno chiusi al pubblico, ma potrete comunque seguire la competizione online, grazie alle dirette dei media partner.

Giulia Nicora

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore