/ Economia

Economia | 12 luglio 2019, 14:12

La situazione delle squadre italiane dopo l'andata degli ottavi di Champions

La situazione delle squadre italiane dopo l'andata degli ottavi di Champions

Non è certo delle migliori la situazione delle tre squadre italiane ancora in corsa per la Champions League: dopo l’andata degli ottavi di finale infatti Juventus, Atalanta e Lazio non figurano tra le favorite, anzi. Il bilancio è purtroppo molto negativo e dopo le sconfitte subite negli ultimi match si può sperare solo di fare il miracolo. Il confronto quote dei bookmaker evidenzia come tutte e tre le squadre italiane siano ormai considerate fuori dai giochi perché non sarà per nulla facile riuscire a rimanere in gara, per nessuno. Eppure, il tempo per rimediare c’è ancora e non è sicuramente questo il momento di demordere. Non sarà una passeggiata e su questo la consapevolezza c’è, ma non è ancora detta l’ultima parola.

Lazio: dopo il 4-1 contro il Bayern occorre il miracolo

La Lazio è sicuramente la squadra che esce con l’esito peggiore dall’andata degli ottavi di Champions League e dovrà davvero compiere un miracolo per riuscire a recuperare il pesantissimo 4-1 subito in casa dal Bayern. Un risultato che in pochi si aspettavano, anche perché la squadra di Inzaghi sta dimostrando molto nel Campionato di Serie A: il distacco dalla capolista è solamente di 10 punti. Eppure, in Champions qualcosa è andato storto e adesso per non uscire dalla gara dovrebbe portare a casa un 4-0 contro una delle squadre più forti d’Europa. Nell’ultimo match contro il Bayern, la Lazio ha dimostrato di essere inferiore e questo bisogna ammetterlo. Qualcosa non ha funzionato, soprattutto se pensiamo che gli avversari non erano nemmeno nel loro momento migliore. Chi ha visto la partita però ne è consapevole: la Lazio non avrebbe avuto chance di vincere perché la superiorità del Bayern è stata evidente dall’inizio alla fine del match.

Juve: basta l’1-0 per vincere al ritorno

La Juve non è certo uscita soddisfatta dall’andata degli ottavi di Champions, perché una sconfitta è sempre una sconfitta. I ragazzi di Pirlo però sono riusciti, almeno, ad evitare il 2-0 che sarebbe stato molto più difficile da recuperare. Il 9 marzo invece la Juve può ancora sperare di farcela, perché sarebbe sufficiente un 1-0 per evitare l’esclusione dalla Champions e dunque non è ancora tutto perduto. Quel che è certo però è che la squadra dovrà darsi da fare, perché durante il match contro il Porto ha dimostrato una lentezza ed una macchinosità che non si può permettere.

Atalanta intenzionata a rifarsi contro il Real Madrid

Anche l’Atalanta ha registrato una sconfitta all’andata degli ottavi di finali, contro un Real Madrid che non era proprio al massimo della forma. L’1-0 è però ancora rimediabile e i ragazzi di Gasperini hanno la motivazione giusta per farcela. L’ultimo match infatti è stato decisamente controverso per via dell’espulsione ingiusta di Freuler che ha scatenato l’ira di moltissimi tra tifosi e giocatori. Il problema all’andata sembra dunque essere stato l’arbitro, che secondo quanto dichiarato dallo stesso Gasperini ha rovinato la partita. Va detto, però, che l’Atalante poteva fare sicuramente di più e dovrà dimostrarlo il 16 marzo, nella gara di ritorno.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore