/ Basket

Basket | 27 febbraio 2021, 23:10

LE PAGELLE Scola, contro le difese vere è dura… Douglas c’è solo nel finale, il caso Strautins a Chi l’ha visto

L’argentino soffre al cospetto di Gamble & co, le statistiche della guardia sono inutili e l’ala lettone non sa più attaccare il canestro. Male anche Ruzzier De Vico. Egbunu migliore in campo

Foto di Alberto Ossola

Foto di Alberto Ossola

Beane 5

Non è in forma e si vede. Statistiche (anche 6 assist) mendaci per lui come per altri compagni: gli sprazzi di efficacia si rinvengono solo nel terzo e nell’ultimo quarto. A partita già ampiamente nella cassaforte avversaria.

Morse 6

Reintegrato, si sente a rimbalzo (6 in dieci minuti)

Scola 5

È dura contro Gamble, Hunter e compagnia giocante: al cospetto di difese vere e ruvide la sua efficacia scema vistosamente, ormai è un dato. Da “4” si allontana ancora di più da canestro: a nostro modo di vedere è un problema per Varese, compensabile solo da un gioco che coinvolga maggiormente Egbunu. Dà fastidio la palla persa proprio sotto al proprio canestro nel secondo quarto, in combutta con Douglas: è l’indice di una sottovalutazione di particolari che sarebbero invece fondamentali da curare.

De Nicolao sv

Gli viene preferito sempre Douglas, anche da play.

Ruzzier 5

Anche qui: 9 assist sono tutt’altro che una statistica banale. Ma a)non riescono a dare alcunché di profondità alla squadra e b)il nostro si limita a questi senza pungere minimamente nel resto della sua partita offensiva.

Strautins 5

Nel luna park del tiro da fuori messo in scena dalla Openjobmetis, è quello che tira con percentuali migliori. Chi l’ha visto si sta però occupando del suo caso: scomparso da Varese giocatore che sapeva attaccare il ferro… preoccupazione in città…le forze dell’ordine stanno setacciando i palazzetti di tutta Italia

Egbunu 6,5

Che bello vederne uno alto e grosso lì sotto. Uno che quando alza le braccia può cambiare la parabola dei tiri avversari, uno che sa schiacciare in testa agli avversari (anche se oggi John è entrato due volte nei poster di Adams e Hunter), uno che sa volare sui palloni alti fornitigli dai sodali (ancora troppo pochi). Con lui Varese ha un senso pure al cospetto della corazzata Virtus (+1 di plus/minus), senza molto meno. Che questi 13 punti e 6 rimbalzi siano un inizio.

De Vico 5

Ci ripetiamo. Ha perso spazio, efficacia, sicurezza. E anche senso. Ma non è solo colpa sua.

Ferrero 6

La sua personale, intima, minima ripartenza si è vista, a differenza di quella del collettivo. Dopo tante gare di sofferenza, contro Bologna il capitano riesce a togliersi un po’ di ruggine, tra triple e grinta in difesa (meglio contro Ricci che contro Alibegovic). La razionalizzazione delle rotazioni non può che fargli bene.

Douglas 5,5

Difficile bocciare, anche se in maniera leggera, uno che a tabellino scrive 19 punti, 13 rimbalzi, 5 assist e 30 di valutazione. Il problema è che il match della Segafredo Arena dura all’incirca 25 minuti. E lui, in quei 25 minuti, non fa nulla di davvero buono per la causa dei suoi. Solo poi si scatena.

Fabio Gandini


Vuoi rimanere informato sulla Pallacanestro Varese e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 340 4631748
- inviare un messaggio con il testo PALLACANESTRO VARESE
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
VareseNoi.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP PALLACANESTRO VARESE sempre al numero 0039 340 4631748.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore