L'informazione in Casa | 26 febbraio 2021, 15:00

VIDEO Quali sono gli impatti sul patrimonio in caso di separazione coniugale? Rispondono quattro esperti di PxV

Quando due coniugi decidono di separarsi la loro scelta comporta diversi cambiamenti, non solo a livello emotivo e familiare, ma anche legale e patrimoniale. Durante il sesto appuntamento de “L’Informazione in Casa”, rubrica dedicata all’immobiliare, un avvocato, un consulente finanziario, un commercialista e un mediatore creditizio analizzano alcune situazioni per fornire informazioni e possibili soluzioni

VIDEO Quali sono gli impatti sul patrimonio in caso di separazione coniugale? Rispondono quattro esperti di PxV

Una tematica purtroppo attuale e concreta è quella affrontata nella diretta di mercoledì 24 febbraio di PxV - Professionisti per Varese: il sesto appuntamento con L’Informazione in Casa, rubrica dedicata al mondo immobiliare, è stato, infatti, dedicato alle conseguenze a livello patrimoniale di una separazione coniugale.

Matteo Morrocchi, amministratore di Gruppo Immobiliare Varese, ha analizzato diversi scenari, e le relative possibili soluzioni, insieme a Anna De Nicolo, avvocato, Marco Compiani, consulente finanziario, Federico Guerriero, commercialista, e Andrea Chemello, mediatore creditizio.

«In un momento storico in cui si stanno verificando diverse crisi coniugali, è fondamentale sapere cosa significa separarsi da un punto divista legale - spiega l’avvocato De Nicolo - per il regime italiano, il matrimonio comporta la comunione dei beni, quindi tutto ciò che viene acquistato, guadagnato, risparmiato apparterrà a coniugi. In alternativa, si può scegliere, ma va specificato, la separazione dei beni, quindi il patrimonio viene distinto, salvo la decisione di avere fondi comuni o acquistare insieme un immobile, intestato a entrambi».

Nel caso in cui i coniugi si separino, la suddivisione del patrimonio è necessaria - l’ideale sarebbe, certo, che entrambi abbiano una visione comune e riescano a stabile in autonomia come dividerlo. In alternativa, si rientra nel caso della cosiddetta “separazione giudiziale”, per cui è un giudice ad assegnare all’uno e all’altro quanto spetta

L’avvocato prosegue: «In caso di liquidità, è facile dividere, per patrimoni immobiliari, invece, i coniugi dovranno vendere e dividere equamente il ricavato. Se l’immobile è cointestato, i coniugi decidono come proseguire, se solo uno può sostenerlo può occuparsene lui, con nuove condizioni».

Al consulente finanziario Marco Compiani spetta la riflessione in merito alla divisione di investimenti in comune: «Gli investimenti come i titoli di Stato, o le quote di un fondo comune, sono trasferibili, quindi divisibili, ma è importante considerare che i trasferimenti sono soggetti a capital gane, una fase che scatta quando vendiamo in guadagno un titolo - quindi, nel nostro caso, quando si cambia intestazione, per cui l’investimento passa dall’essere cointestato all’essere mono intestato, configurandosi come una vera e propria vendita che prevede il pagamento della tassa».

Un ulteriore caso preso in considerazione è quello in cui i coniugi siano titolari di un’azienda: come per gli immobili, è necessario dividere tutto ciò che è stato prodotto e realizzato durante il matrimonio. Solo se l’azienda è nata prima del matrimonio, per volontà di un solo coniuge, sarà possibile distinguere il “prima” dal “dopo”, altrimenti bisogna trovare una strada alternativa, per cui uno liquida l’altro, oppure si divide il patrimonio.

Per questo, riflette Guerriero: «È indispensabile una corretta pianificazione a monte, quando si costituisce un’azienda è sempre opportuno modificare il rapporto patrimoniale tramite atto notarile, la separazione beni genera vantaggi anche quando l’azienda dovesse andare male, è una modo per proteggere anche il patrimonio familiare».

La separazione è un momento molto importante a livello emotivo, psicologico, «per questo – conclude Chemello – diventa importante, in queste situazioni, rivolgersi a professionisti diversi che possano fornire informazioni utili per permettere ai coniugi di valutare tutti gli aspetti e fare la scelta migliore per la tutela di entrambi».

Ripercorri l’incontro di mercoledì 24 febbraio qui sotto

 

Giulia Nicora

Leggi tutte le notizie di L'INFORMAZIONE IN CASA ›

L'informazione in Casa

Gruppo Immobiliare Varese Srl è un'azienda che si occupa di intermediazione immobiliare in Provincia di Varese, con forte attenzione al lato umano di questo mercato: l’emozione di cercare casa.
Proprio la persona è al centro del progetto GIV, nato con l’obiettivo di informare e informarsi, in quanto solo la reciproca conoscenza può aiutare ad essere realmente di supporto a persone e famiglie nella gestione dei propri investimenti immobiliari, anche attraverso la voce di esperti o clienti che raccontano la loro esperienza.

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore