/ Economia

Economia | 26 febbraio 2021, 07:00

Come usare gadget per le polo personalizzate ricamate

Ecco come usare gadget per le polo personalizzate ricamate darà alla vostra azienda

Come usare gadget per le polo personalizzate ricamate

Siete appassionati di moda? Allora ho già capito che cosa succederà se vi nominerò un coccodrillo con la bocca aperta, uno sportivo a cavallo o un leone di profilo: non penserete mai al mondo della zoologia o degli sport olimpici ma immediatamente vi verranno in mente alcuni brand che hanno imposto la polo come status symbol.

Da circa un secolo, ormai, quella maglietta a manica corta nota come “polo” è diventata molto di più di un indumento: è l’abito che coniuga sportività ed eleganza, comodità e prestigio. Ma in realtà esistono anche le polo a manica lunga, ideali per le mezze stagioni ma altrettanto pratiche ed eleganti.

A volte indossata col colletto tirato su, a volte con i due bottoni aperti, a volte invece portata in modo estremamente sobrio, accollata fino all’ultimo bottone, la polo è pratica, è fresca, è in un tessuto sano come il cotone ed è un capo unisex ottimale tanto per evidenziare pettorali e bicipiti di un ragazzo atletico quanto per segnare le splendide curve di una bella ragazza. Al punto che alla fine del secolo scorso, negli anni ‘70 delle contestazioni studentesche e negli ‘80 dell’esplosione dello “yuppismo” rampante la polo ha conquistato la nomea di capo d’abbigliamento un po’ “fighetto”.

Per tutti questi motivi usare come gadget le polo personalizzate ricamate darà alla vostra azienda quel tocco in più, quell’immagine di prestigio, quel tratto distintivo capace di farvi emergere.

Un regalo speciale per un cliente importante, un oggetto esteticamente bello da esporre nel vostro stand in una grande fiera internazionale, un riconoscimento per un dipendente particolarmente fidato, una sorta di “uniforme”, sobria e di grande gusto, per il personale che lavora per voi. Per lo staff di un golf club o per i dipendenti di un resort, in uno stabilimento balneare ma comodamente anche in fabbrica o in ufficio, avete visto a quanti pratici ed eleganti utilizzi si presta una polo con il logo della vostra attività ricamato sopra?

Il dettaglio del ricamo, poi, offre quel dettaglio di ulteriore prestigio che cattura lo sguardo: oggi esistono macchinari altamente specializzati che riescono a riprodurre, mediante l’uso di più aghi, un marchio anche caratterizzato da diversi colori, con la precisione della tecnologia abbinata a un’abilità e un gusto tipicamente sartoriale, come se fosse un “pezzo unico” realizzato a mano. E ovviamente con i costi convenienti che le moderne produzioni su larga scala consentono.

Fino a ora abbiamo parlato della polo come “status symbol”, più di un capo d’abbigliamento, un vero simbolo del costume del Novecento. Ma queste tecnologie di ricamo possono essere abbinate anche ad altri accessori, come un cappellino o, addirittura, il dispositivo di protezione individuale diventato irrinunciabile da quando è divampato nel mondo il Coronavirus: la mascherina. Così potrete abbinare il logo della vostra azienda anche a un oggetto che salva vite umane!

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore