/ Basket

Basket | 17 febbraio 2021, 22:44

La Pallacanestro Varese fa i conti con il palazzetto vuoto. Ma è il futuro più lontano a fare paura

La mancanza di introiti derivanti da biglietti e abbonamenti vale da sola un ammanco di 700 mila euro: ora se ne devono trovare 500 per finire la stagione. Il problema vero, però, è ciò che verrà dopo: all’orizzonte non c’è ancora il cambiamento di rotta e prospettive che servirebbe al settantacinquennale sodalizio

La Pallacanestro Varese fa i conti con il palazzetto vuoto. Ma è il futuro più lontano a fare paura

Trecento. Più settecento. Meno cinquecento. Basta una calcolatrice ora: ecco - poco più, poco meno - le perdite. I soldi che mancano. L’imprevisto. Il bisogno. Lo si chiami come si vuole.

Conti della serva per chi sta fuori (conti e problemi veri per chi sta dentro, ci mancherebbe…) che se troppo attualizzati vanno tuttavia a nascondere il grattacapo più grande. Che si chiama futuro. Il solito futuro, le cui prospettive - da queste parti cestistiche - non accennano a cambiare, nonostante l’argomento sia sotto la lente di ingrandimento ormai da anni. 

E allora delle due l’una: o si continua nella mediocrità (a volte aurea, quest’anno molto meno), o si rischia. Grosso.

Si è riunito stasera il cda allargato della Pallacanestro Varese, in un’assemblea che ha quindi contato non solo i consiglieri dell’organo amministrativo societario, ma anche alcuni rappresentanti della proprietà e alcuni sponsor. L’occasione è valsa a fare il punto della situazione economico-finanziaria del sodalizio, particolarmente delicata alla luce della particolarità dell’annata in corso. 

La pressoché totale mancanza di introiti derivanti da biglietti e abbonamenti a causa dei divieti della pandemia ha comportato un ammanco di circa 700 mila euro nelle casse biancorosse. E ciò nonostante la già prudenziale valutazione fatta dalla dirigenza, a maggio 2020, quando in sede di formazione del budget stagionale (poi stimato intorno a 3,8 milioni) si era già ipotizzato di dover far fronte a una contrazione di quel tipo di entrate, che in contesto normale a Varese valgono sui 950 mila euro. La realtà, però, ha superato la prudenza: ecco il -700.

La cifra in oggetto, sommata a perdite da ripianare già messe in conto e considerate di routine a fine stagione (300 mila euro) ha allargato il buco corrente: da qui l’esigenza di porvi rimedio con sostanze extra budget. Una parte del bisogno è già stata colmata (più o meno la metà), un’altra è da trovare: servirà - essendo, i soldi che mancano, soldi di cassa - per affrontare le spese vive da qui al termine del campionato.

Della questione sono stati investiti nella circostanza tutti coloro che hanno a cuore la Pallacanestro Varese, a partire dagli sponsor. Qualcuno ha già risposto presente, altri lo faranno, altri ancora lo dovranno fare. Chi ha in mano le sorti del conquibus ha parlato chiaro, come sempre, e senza zuccherini. Ma non mancano speranza e ottimismo: lo stato delle cose non è certo irreversibilmente drammatico.

È al futuro non prossimo che è riservata la fetta di preoccupazione più grande. Per quanto potrà navigare ancora una barca che ha sempre gli stessi remi o deve sempre chiedere aiuto agli stessi vogatori? A quando un orizzonte da babordo che non sia colorato di grigio (con il concreto rischio che prima o poi si incontri quello nero nero lungo il mare)? A quando una o dieci o cento aziende che contribuiscano a cambiare ciò che a furia di non cambiare pare stia diventando immutabile? 

Sì, servono soldi. Ma soprattutto idee.

Fabio Gandini


Vuoi rimanere informato sulla Pallacanestro Varese e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 340 4631748
- inviare un messaggio con il testo PALLACANESTRO VARESE
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
VareseNoi.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP PALLACANESTRO VARESE sempre al numero 0039 340 4631748.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore