/ Varese

Varese | 08 febbraio 2021, 17:59

Un altro anno senza Carnevale, ma il Re Bosino farà il suo discorso

Tradizione che si rinnova a metà quest'anno. Niente sfilate e carri per gli adulti, solo i bambini avranno il loro concorso per la mascherina più bella

Un altro anno senza Carnevale, ma il Re Bosino farà il suo discorso

Cade sabato 20 febbraio il Carnevale Ambrosiano e per il secondo anno consecutivo non ci sarà nessuna festa. Niente sfilate di carri e gruppi allegorici per le vie del centro città e niente feste in maschera. «Purtroppo la situazione non consente di fare praticamente niente - dice Luca Broggini, Regiù della Famiglia Bosina -, nemmeno la cerimonia di consegna delle chiavi della città da parte del sindaco al Regiù. Organizzeremo solo un concorso dedicato ai bambini». 

Un concorso più che altro fotografico, perché i bambini degli asili e delle scuole elementari del comune di Varese dovranno scattarsi una foto con il loro costume di Carnevale e inviarla alla Famiglia Bosina. «Una giuria sceglierà la maschera più bella e poi, come stiamo facendo con tutti i concorsi che abbiamo organizzato, i premi verranno consegnati con una grande cerimonia quando finalmente ci sarà permesso incontrarci di nuovo». 

Il Re Bosino non rinuncerà comunque al suo discorso, per “bacchettare" Varese e i varesini. «Lo registreremo e verrà trasmesso il sabato di Carnevale, come da tradizione».

Valentina Fumagalli

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore