/ Sport

Sport | 28 gennaio 2021, 20:58

La Uyba ingrana la sesta. Morale alle stelle aspettando la Champions

Un altro convincente 3-0 a Trento, che prepara le farfalle alla tre giorni di Champions League, in programma dal 2 al 4 febbraio in Germania. La Uyba sembra davvero un'altra squadra rispetto all'ultimo scorcio di 2020

La Uyba ingrana la sesta. Morale alle stelle aspettando la Champions

Ottiene la sesta vittoria nelle ultime sette partite la Unet e-work Busto Arsizio. Un altro convincente 3-0 a Trento, che prepara le farfalle alla tre giorni di Champions League, in programma dal 2 al 4 febbraio in Germania.

La Uyba sembra davvero un'altra squadra rispetto all'ultimo scorcio di 2020. Il passaggio del turno in Champions League avrebbe davvero del miracoloso. E sarebbe un'autentica impresa.

Crediamoci, farfalle! Per non avere rimpianti serviranno tre vittorie piene contro Scandicci, Schweriner e le polacche di Resovia, e combinazioni di risultati favorevoli nelle altre partite.

Speedy UYBA

In un'ora e 6 minuti la Unet e-work Busto Arsizio espugna il Sanbapolis di Trento infliggendo un secco 3-0 alla Delta Despar Trentino. Ancora senza Piani, le padrone di casa (con Melli schierata come opposto) poco hanno potuto di fronte a una squadra biancorossa apparsa davvero straripante.

Gennari e compagne hanno aggredito da subito, come dimostrano i 7 ace totali e i 4 muri realizzati nei primi 6 punti di un primo set decisamente dominato (14-25 con Olivotto infermabile, alla fine MVP con 9 punti, 86%, 3 muri).

Anche nel secondo parziale, iniziato più in equilibrio, la Uyba ha sgasato con un'accelerata super a metà game sui servizi di Stevanovic (anche due ace per lei) e largheggiato con una Gray efficacissima (8 punti nel parziale, 16 in totale). Nel terzo set infine Musso ha concesso riposo a Gennari e Stevanovic, schierando Escamilla (5 punti per la spagnola) ed Herrera Blanco (3). Spazio anche per Piccinini, che nel finale ha ben servito e realizzato l'ultimo punto.

Da segnalare la prova super della seconda linea con Gennari e Leonardi pigliatutto e il solito contributo di gran mole di Mingardi (14 punti, con 2 ace e 3 muri).

Sala stampa

Olivotto: «Sono molto contenta per questa sera, ci tenevo a far bene qui nella mia città e in questo palazzetto. Stiamo esprimendo un buon gioco, stiamo crescendo parecchio e stasera troviamo altri 3 punti importanti per la classifica. L'intesa con Poulter cresce, lei è bravissima con il suo gioco veloce a tenere sempre accese tutte le attaccanti».

Musso: «Portiamo a casa 3 punti che ci danno la possibilità di dare continuità al nostro percorso. Una partita difficile da leggere, vuoi per una Trento ancora in condizioni precarie, vuoi per il ritmo che è sceso. Siamo stati bravi a non adeguarci e a spingere, trovando soluzioni buone anche nei momenti in cui Trento ha provato a rifarsi sotto e a giocare punto a punto, nel secondo e nel terzo set. Quando c'era da accelerare l'abbiamo fatto insomma. Sono contento di aver dato spazio a Herrera Blanco, Escamilla e Piccinini».

Il tabellino

Delta Despar Trentino - Unet e-work Busto Arsizio 0-3 (14-25, 16-25, 19-25)

Delta Despar Trentino: Marcone 6, Trevisan, Moro (L), Fondriest 3, Cumino, Ricci, D'Odorico 8,  Pizzolato 7, Furlan 6, Melli 8, Bisio. All. Bertini, 2a Avi. Battute errate: 8, vincenti 2, muri: 4.

Unet e-work Busto Arsizio: Poulter 5, Olivotto 9, Gennari 2, Bonelli, Gray 16, Leonardi (L), Mingardi 14, Escamilla 1, Bulovic ne, Herrera Blanco 3, Piccinini 1, Stevanovic 5, Cucco ne. All. Musso, 2° Gaviraghi. Battute errate: 5, vincenti 7, muri: 12.

Arbitri: Pozzato - Sabia.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore