/ Calcio

Calcio | 22 gennaio 2021, 11:54

LA STORIA. Il centenario della nascita di Silvio Gazzaniga, l'inventore della Coppa del Mondo di calcio

L'artista scomparso nel 2016 avrebbe raggiunto il secolo di vita domani 23 gennaio. Il ricordo della moglie Elsa, 97 anni: «Se fosse stato ancora in vita, avrebbe sofferto la scomparsa del grandissimo Paolo Rossi, campione del mondo nel 1982 e di Maradona, che nel 1986 alzò al cielo la Coppa, un’immagine che, forse più di tante altre, rappresenta appieno il calcio»

Silvio Gazzaniga

Silvio Gazzaniga

Ricorreranno domani i cento anni dalla nascita di Silvio Gazzaniga, l’artista milanese che ha disegnato e realizzato la Coppa del Mondo di calcio, scomparso all'età di 95 anni lo scorso 31 ottobre 2016.

Nella sua carriera lunga quasi 80 anni, il calcio è stato certamente importante – la Coppa UEFA Europa League, la Supercoppa Europea e la Coppa Under 21 sono altresì sue creazioni – ma non vanno dimenticate anche le numerose opere scultoree, medaglistiche e pittoriche di tema religioso, storico, commemorativo e relative ad altri sport. «Dopo la definitiva assegnazione della coppa Rimet al Brasile – racconta la moglie novantasettenne Elsa – la FIFA ebbe la necessità di creare un nuovo trofeo. Il 5 aprile 1971 una commissione si riunì nella sede a Zurigo. Venne quindi bandito un concorso internazionale per la creazione di una nuova coppa. Di fatto quest’anno quindi oltre al centenario della nascita di Silvio, si festeggia anche il cinquantesimo compleanno della sua creatura, la Coppa del Mondo». La primavera del ’71 vede quindi Gazzaniga impegnato nella creazione e nella richiesta realizzazione di un bozzetto per il concorso. Data la particolare plasticità scultorea che rende difficile apprezzare appieno un semplice disegno, compie un azzardo e ne prepara un modello tridimensionale semi definitivo in plastilina in seguito formato con un calco in gesso. L’impulso, il desiderio e la convinzione di realizzare subito l’opera a grandezza naturale senza avere avuto nessuna conferma né commissione lo premia facendo valutare la straordinaria fotogenia della proposta.

Il modello di Silvio Gazzaniga diventerà la FIFA World Cup, dopo essere stato scelto tra i 53 progetti partecipanti, arrivati da ogni parte del globo, ben 25 nazioni. La Coppa viene subito fusa in oro, rifinita e presentata al mondo dalla FIFA nel gennaio del 1972. La sua prossima destinazione sono i Mondiali che si disputeranno in Qatar a fine 2022. Non l’ultima, però, considerato che la FIFA ha deciso di mantenerla almeno fino ai Mondiali del 2038, in considerazione del grandissimo impatto iconico riscosso in questi 50 anni e per l’enorme affetto che gli appassionati di calcio, e non solo, le hanno tributato. «L’anno che abbiamo lasciato alle spalle è stato molto difficile. Se Silvio fosse stato ancora in vita si sarebbe sicuramente dispiaciuto nel vedere gli stadi vuoti perché ha sempre amato la magia e le emozioni che nascono in un campo di gioco. Avrebbe sofferto la scomparsa del grandissimo Paolo Rossi, campione del mondo nel 1982, e di Diego Armando Maradona, che nel 1986 in Messico alzò al cielo la Coppa, un’immagine che, forse più di tante altre, rappresenta appieno il calcio» conclude la moglie Elsa.

Matteo Fontana


Vuoi rimanere informato sul Varese e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 340 4631748
- inviare un messaggio con il testo VARESE CALCIO
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
VareseNoi.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP VARESE CALCIO sempre al numero 0039 340 4631748.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore