/ Territorio

Territorio | 19 gennaio 2021, 11:15

Gavirate, il sindaco Alberio: «Non nominerò altri rappresentanti del Comune nel Cda della casa di riposo»

La prima cittadina dopo che anche gli ultimi tre consiglieri di sua nomina hanno lasciato l'incarico «getta la spugna»: «Ho inviato ad Ats le loro lettere di dimissioni, non ha senso indicare altre persone che si andrebbero a scontrare anch'esse contro un muro di gomma. Sarebbe opportuno sedersi attorno a un tavolo»

Gavirate, il sindaco Alberio: «Non nominerò altri rappresentanti del Comune nel Cda della casa di riposo»

Il sindaco di Gavirate Silvana Alberio non nominerà i tre nuovi consiglieri di amministrazione della Fondazione Bernacchi Gerli Arioli, che gestisce la casa di riposo e che spettano di diritto al Comune.

Alcune settimane fa, i tre dei sette consiglieri del cda di nomina comunale, avevano dato le dimissioni e così avevano fatto mesi prima i loro tre predecessori. «A questo punto getto la spugna - commenta la prima cittadina - non ha senso nominare altre persone dopo averne indicate sei di diverse provenienze e competenze, perché anche i nuovi andrebbero a scontrarsi contro un muro di gomma. Ho inviato ad Ats le lettere di dimissioni dei tre consiglieri e aspettiamo di capire cosa succederà». Il sindaco lancia una proposta al resto del cda della Fondazione in carica ma non rinuncia a togliersi qualche sassolino dalla scarpa. «Sarebbe opportuno sedersi attorno a un tavolo per capire le ragioni di questa ostilità e contrapposizione nei confronti dei consiglieri indicati dall'amministrazione comunale e da lì cercare di ripartire per il bene della casa di riposo - dichiara la Alberio - sinora le interlocuzioni avute non hanno portato ad alcunché. Dopo aver ricevuto una lettera molto preoccupata del revisore dei conti della casa di riposo sulla situazione economica della struttura ho scritto una lettera al cda che si è limitato a rispondermi con una lettera nella quale si chiedeva al Comune una donazione, ben sapendo che non è possibile e ben sapendo che in passato il Comune di Gavirate aveva effettuato un prestito alla Fondazione non ancora totalmente restituito». 

Matteo Fontana

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore