/ Territorio

Territorio | 12 gennaio 2021, 17:20

Azzate, partiti i lavori di riqualificazione dell'area Pesa

«L'obiettivo - spiega il vicesindaco e assessore ai Lavori Pubblici Simona Barbarito - è migliorare la funzione di luogo di ritrovo di un'area molto importante del nostro territorio che merita di essere valorizzata»

Azzate, partiti i lavori di riqualificazione dell'area Pesa

Sono partiti ad Azzate i lavori di riqualificazione urbana dell'area Pesa.

«Così come condiviso sia con le associazioni più direttamente interessate dall’intervento, sia con altri gruppi e comitati, l’obiettivo principale dell’opera è quello di migliorare la funzione di luogo di ritrovo di un’area molto importante del nostro territorio - spiega il vicesindaco e assessore ai Lavori Pubblici Simona Barbarito - si tratta infatti di uno dei più trafficati punti di accesso al paese, sul quale si innesta la più alta concentrazione di attività commerciali, che merita di essere valorizzato e non a caso anni addietro fu scelto come sito per l’allora nuova pesa pubblica di Azzate, realizzata sull’area della dismessa stazione del tram e del cimitero di San Rocco, in sostituzione della vecchia pesa pubblica posta sulla strada per Gazzada». Di importanza storica quindi e punto nevralgico del paese, è oggi teatro di manifestazioni istituzionali nell’area del Monumento ai Caduti, e di eventi che coinvolgono tutta la comunità e che comunemente interessano l’area che va dalla Chiesa di San Rocco fino a tutti i parcheggi. «La presenza del mercato settimanale, della Casetta dell’Acqua e della Casetta del Latte la rende zona di interesse - prosegue il vicesindaco - inoltre bar, pizzerie, gelaterie, pasticcerie e giochi per bambini (quest’ultimi da sostituire), fanno sì che sia certamente uno dei luoghi più vissuti del paese. Si parte quindi con i lavori che riguardano il primo lotto, il cui costo è finanziato da 186 mila dei 200 mila euro che Regione Lombardia ha riservato ai Comuni per il rilancio delle attività delle imprese e per la realizzazione di interventi a vantaggio delle comunità locali (la parte restante del contributo è stato utilizzato per i due passaggi pedonali rialzati di via XXV aprile a Vegonno)».

«I lavori riguarderanno la parte alta dell’area, dalla Chiesa di San Rocco al Monumento ai Caduti, che manterrà la sua importanza ma verrà spostato indietro in modo che non ci siano più “zone d’ombra” - continua l'assessore - per la sicurezza dell’area verranno inoltre installati altri sistemi di videosorveglianza. Verrà predisposto un nuovo percorso pedonale pensato per facilitare l’accesso alle persone con disabilità ed è previsto l’inserimento di nuovi giochi per bambini, anche di tipo inclusivo. Verranno in seguito apportate modifiche all’area di fronte alle attività commerciali che verrà ingrandita, destinata ad area verde e resa fruibile con tavolini e panchine. Si ripristinerà la pavimentazione del parcheggio, del quale si garantisce il numero di stalli attuale, e dell’area mercato, che verrà attrezzata con colonnine della corrente elettrica e attacco dell’acqua, utili anche per altri eventi. Ci auguriamo che la migliore vivibilità dell’area e la maggiore qualità del verde pubblico ci permetteranno, quando si potrà, di tornare a vivere la socialità e a condividere i nuovi spazi con ancora più piacere». 

M. Fon.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore