/ Economia

Economia | 09 dicembre 2020, 09:51

Cashback. L'imprenditore Colombo: «L'Italia non ne indovina una»

Il titolare dell'omonimo salumificio e presidente di Aime Agro Alimentare critica il provvedimento del Governo che mira a restituire ai cittadini parte delle spese effettuate: «Non era più semplice obbligare le banche a erogare i bancomat gratuitamente e detrarre alcune spese?»

Cashback. L'imprenditore Colombo: «L'Italia non ne indovina una»

L'operazione Cashback voluta dal Governo italiano non piace per nulla a Marco Colombo, imprenditore varesino e presidente di Aime Agro Alimentare, che sui social boccia senza mezzi termini la misura 

«Il Cashback è un altro fenomeno di un Italia che non ne indovina una - afferma Colombo - dopo i redditi di cittadinanza erogati a pioggia, agli aventi o meno diritto, adesso è partita la corsa alla restituzione di parte delle spese effettuate. La mia critica sui primi è nota, su questa nuova iniziativa penso solo che al contribuente questa operazione costerà oltre 10 miliardi, tra costi della Consip e dei vari siti autorizzati all’iscrizione, che non lo fanno gratuitamente. Ma non era più semplice obbligare le banche ad erogare i bancomat gratuitamente come in tutta Europa e con una semplice operazione di registrazione all’Agenzia delle Entrate si potesse portare a detrazione alcune spese per tutti, lavori dipendenti o partite Iva? No uno Stato biscazziere preferisce riffe e giochi a premi, con lotterie di scontrini e costi per tutti per registrarsi ed essere autorizzati ad erogare tale servizio, con relativi costi di controllo. Visto che abbiamo scovato anche i fenomeni che conoscevano i numeri vincenti dei Gratta e Vinci, non oso pensare tra qualche mese a che “rebelotto” andremo in contro. Ufficio complicazioni delle cose semplici». 

M. Fon.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore