/ Territorio

Territorio | 01 dicembre 2020, 18:02

Coronavirus, aperto a Besozzo un punto tamponi a disposizione dei medici di base

Un'iniziativa voluta dall'amministrazione comunale con il supporto dei volontari del Sos dei Laghi. Il sindaco Del Torchio: «Non è un'attività di screening, ma un supporto ai medici di famiglia per tracciare meglio i contagi ed evitare la diffusione del Covid»

Coronavirus, aperto a Besozzo un punto tamponi a disposizione dei medici di base

L'amministrazione comunale di Besozzo ha attivato un centro tamponi rapidi per contrastare il Coronavirus e agevolare il difficile lavoro dei medici di base; la struttura messa a disposizione è quella di via Zangrilli, di fronte alla stazione ferroviaria, ai quali i cittadini potranno accedere soltanto su appuntamento e su indicazione del proprio medico di famiglia. 

«L'obiettivo di questa iniziativa - spiega il sindaco Riccardo Del Torchio - è quella di velocizzare la tracciabilità di un caso positivo e così limitare la diffusione del Covid; il centro tamponi rapidi, che darà un risultato in 15 minuti sarà gestito dai medici di base di Besozzo a supporto di Ats. Non si tratta quindi di un'attività di screening come fatto invece in altri Comuni del territorio; chi risulterà positivo al test seguirà i protocolli Ats e verrà sottoposto al tampone». L'attività del centro di via Zangrilli è stata organizzata dal consigliere comunale ed ex medico di base ora in pensione Tiziano Pedroni. «Ringrazio di cuore anche il prezioso supporto dei volontari dell'associazione Sos dei Laghi di Travedona Monate che hanno una sede distaccata anche nel nostro paese perché nonostante il gravoso lavoro cui sono sottoposti a causa dell'emergenza sanitaria si sono resi disponibili» aggiunge il sindaco. 

I costi dell'iniziativa sono a carico del Comune di Besozzo. «Vogliamo aiutare in ogni modo i medici di base del territorio che sono impegnati in prima linea tutti i giorni in questa emergenza - prosegue il primo cittadino - un domani potremmo valutare di estendere questo tipo di test a categorie professionali a rischio come educatrici di nidi e materne e successivamente anche a insegnanti di elementari e medie». Con il sindaco approfittiamo per fare il punto sulla situazione dei contagi in paese. «La situazione è sotto controllo - dichiara Del Torchio - stiamo seguendo l'andamento provinciale che vede una diminuzione dei contagiati che attualmente sono 162 con 5 decessi. Sono preoccupato in vista di un allentamento delle misure restrittive che potrebbe far ripartire la curva dei contagi; mi spiace molto e capisco le preoccupazioni dei commercianti ma le restrizioni della vita sociale sono l'unico arma efficace per contrastare il Coronavirus». 

 

 

 

 

Matteo Fontana

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore