/ Calcio

Calcio | 29 novembre 2020, 12:09

Alla Nazionale italiana servono determinazione e coraggio: una vittoria o un pari con la Danimarca per centrare Euro 2022

Martedì, ore 17.15, diretta tv su Rai2 e in streaming su RaiPlay: le azzurre di Milena Bertolini sfidano le fortissime danesi e devono fare risultato per poter strappare l'accesso diretto alla fase finale. Il primo incontro di fine ottobre a Empoli finì 1-3

Il ct della Nazionale italiana femminile, Milena Bertolini

Il ct della Nazionale italiana femminile, Milena Bertolini

Prosegue a ritmo serrato a Coverciano la preparazione della Nazionale femminile di calcio in vista della partitissima con la Danimarca: martedì 1 dicembre, a Viborg alle 17.15 (diretta tv su Rai2, in streaming su RaiPlay), le azzurre affrontano il match che potrebbe decidere l'accesso diretto al Campionato Europeo che si disputerà in Inghilterra nel 2022.

L'avversario, come noto, è tosto: le danesi sono fortissime e lo scorso 27 ottobre hanno già battuto le ragazze di Milena Bertolini a Empoli (1-3 il finale), strappando così la certezza di essere tra le protagoniste di Euro2022.

Le azzurre possono ambire ad essere una delle tre migliori seconde che accedono direttamente alla fase finale: per centrare matematicamente questo risultato, hanno però bisogno di fare punti contro la Danimarca (almeno un pari) e poi battere Israele nell'ultima partita di questo girone di qualificazione. Altrimenti il rischio è quello di doversi giocare ai playoff l'accesso a Euro2022.  

«In questa settimana di lavoro - commenta il commissario tecnico Milena Bertolini - abbiamo cercato di studiare gli errori commessi nell'incontro di Empoli. Questa è la gara più importante che dobbiamo affrontare e le ragazze devono essere super concentrate e motivate, non subire la pressione psicologica delle danesi molto più dotate fisicamente. Non dobbiamo assolutamente lasciarci condizionare sul piano emotivo, affrontando la partita con l’obiettivo di vincere, anche se in realtà un pareggio potrebbe bastare».

Non bisognerà entrare in campo facendosi condizionare dai calcoli matematici: parola d’ordine per Valentina Bergamaschi e compagne sarà concentrazione per 90 minuti e vietato preoccuparsi dei risultati degli altri gironi. Buone notizie vengono dalla rosa: in squadra rientrano dopo quasi due mesi la capitana Sara Gama e la vice Alia Guagni; queste due calciatrici sono il faro della squadra per la loro esperienza internazionale e per il carisma che esprimono nello spogliatoio per creare la forza del gruppo, il denominatore comune di questa Nazionale.

Claudio Ferretti


Vuoi rimanere informato sul Varese e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 340 4631748
- inviare un messaggio con il testo VARESE CALCIO
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
VareseNoi.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP VARESE CALCIO sempre al numero 0039 340 4631748.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore