/ Territorio

Territorio | 26 novembre 2020, 16:27

Coronavirus, il Comune di Besano fornirà gratuitamente un saturimetro ai cittadini fragili e a rischio contagio

Oltre al dispositivo verrà recapitato un vademecum sul suo corretto utilizzo redatto dalla Sos Valceresio. Il sindaco Mulas: «L'obiettivo è aiutare i cittadini ad orientarsi verso una corretta degenza in casa, mantenendo monitorato il livello di saturazione dell'ossigeno»

Coronavirus, il Comune di Besano fornirà gratuitamente un saturimetro ai cittadini fragili e a rischio contagio

La giunta comunale di Besano, guidata dal sindaco Leslie Giovanni Mulas, ha deliberato l’avvio di una campagna di sensibilizzazione sull’importanza dell’utilizzo del saturimetro per affrontare la situazione epidemica che stiamo vivendo.

Il Comune fornirà gratuitamente ai cittadini più fragili ed a rischio contagio un saturimetro con un vademecum di corretto utilizzo redatto da SOS Valceresio, associazione affiliata ad ANPAS ed attiva nei servizi sanitari e di emergenza-urgenza. Lo scopo è quello di aiutare i cittadini ad orientarsi verso una corretta degenza in casa, mantenendo monitorati il livello di saturazione dell’ossigeno nel sangue, sempre in accordo con i medici di base, evitando di ricorrere subito alle cure ospedaliere se non necessarie ed alleggerendo la pressione sugli ospedali. Il sindaco sottolinea che «nei mesi di ottobre e novembre abbiamo potuto constatare come l’ansia di aver contratto il Covid abbia generato panico in molte persone, ma questo è purtroppo un aspetto che si è riscontrato in tutta Italia. Abbiamo quindi ritenuto come amministrazione di contribuire nel nostro piccolo a dare un segnale tranquillizzante e di maggiore responsabilità alla cittadinanza, chiaramente dopo esserci confrontati con i medici di base e con l’ATS, che hanno ritenuto lodevole la nostra iniziativa».

«Vista la necessaria convivenza con il Covid-19 ancora per parecchio tempo – continua Mulas – pensiamo in questo modo di aiutare i cittadini più fragili a sentirsi più tranquilli spiegando correttamente come tenere monitorata la saturazione, indicatore fondamentale per capire se il virus sta agendo duramente a livello polmonare, senza dover necessariamente ricorrere al pronto soccorso e lasciando ambulanze e medici a chi sta veramente male». L’amministrazione ha comprato per lo scopo 150 saturimetri che saranno distribuiti, insieme al vademecum d’utilizzo, secondo i seguenti criteri: famiglie individuate dal servizio sociale comunale con almeno un componente affetto da gravi forme di disabilità (non motoria), da malattie auto-immuni, oncologiche, diabete, malattie o sindromi dell’apparato cardiocircolatorio, respiratorio ed altre patologie gravi, famiglie non in carico al servizio sociale comunale, aventi le stesse caratteristiche del punto 1, previa presentazione di documentazione di enti competenti (Inps, Azienda Sanitaria ecc) che attesti la sussistenza del requisito, i nuclei familiari ove vi siano presenti cittadini over 70 indicati al Comune dai Medici di medicina generale in quanto strumento utile per la loro situazione di pazienti, i nuclei familiari in quarantena o isolamento fiduciario sintomatici e necessitanti, secondo il loro medico di medicina generale, di un maggior controllo.

Altre amministrazioni comunali in Italia hanno attuato iniziative simili in questi giorni, comprando saturimetri da destinare a chi ne avesse più bisogno. Il Comune di Besano spenderà a tal scopo circa 2800 euro di fondi propri. «Ringrazio SOS Valceresio ed i medici per il grande lavoro che hanno svolto e che stanno svolgendo. La collaborazione con i medici e con le associazioni di volontariato è fondamentale per affrontare e ridimensionare l’emergenza. Rispetto alla prima ondata adesso sappiamo molte più cose sul virus, bisogna tranquillizzare le persone affinché si possa convivere con questa situazione in modo serio, responsabile, ma senza terrore, e provando a tornare ad una vita normale un po’ per volta» conclude Mulas. Per maggior informazioni i cittadini possono scrivere a sociale@comune.besano.va.it oppure telefonare al numero dedicato all’emergenza del COC – Centro Operativo Comunale 349.8825846 dalle 9 alle 17.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore