/ Territorio

Territorio | 21 novembre 2020, 21:47

Un altro grande indunese portato via dal virus: «Addio Aldo Longo, il tuo esempio vivrà per sempre con noi»

Il sindaco di Induno, Marco Cavallin, annuncia commosso la scomparsa di Aldo Longo, grande figura che ha reso migliore la comunità indunese. Fu anche responsabile dei Servizi Sociali a Varese. «Maestro ed esempio per molti nell'attenzione alla persona, nel confronto, nella competenza, nella formazione dei più giovani»

Un altro grande indunese portato via dal virus: «Addio Aldo Longo, il tuo esempio vivrà per sempre con noi»

Un altro lutto, un'altra notizia drammatica, un'altra grande persona portata via dal virus: il sindaco di Induno, Marco Cavallin, ha reso omaggio poco fa ad Aldo Longo, «grande protagonista della scena amministrativa del nostro paese, ex vicesindaco, maestro ed esempio per molti nell'attenzione alla persona, nel confronto, nella competenza, nella formazione dei più giovani». Questo è l'ultimo, commosso saluto di Cavallin a nome della cittadinanza a un grande indunese

Cari Indunesi,
oggi l’ennesima, triste notizia colpisce Induno: il virus ha portato via anche Aldo Longo, un grande protagonista della scena amministrativa recente del nostro paese. Ne sono profondamente toccato e addolorato.

Vicesindaco di Maria Angela Bianchi nel mandato 2004-2009, presente in comune in modo instancabile, Longo è stato un maestro e un esempio per molti.

Classe 1938, sposato con cinque figli, già responsabile dell'area Servizi Sociali del Comune di Varese, una volta a riposo egli ha dedicato per anni la sua profonda competenza nell’ambito sociale al nostro paese.

Il suo modo di vivere e concepire la politica è stato innanzitutto studio dei problemi, approfondimento ostinato, competenza; e poi, instancabile ricerca del dialogo tra le parti.

Aldo nella fatica del confronto - anche quando era duro, e ricercato senza mai cedere sui principi di base - ha trovato la sua missione e la migliore eredità che lascia a noi Amministratori di oggi. Memorabile la sua passione pedagogica: la formazione dei più giovani è sempre stata una sua priorità, e noi abbiamo avuto la fortuna di averlo come maestro; Longo è stato uno dei padri fondatori della lista civica di cui io mi onoro di essere espressione e che amministra Induno dal 2004.

La sua attenzione tenace alla "Persona", ancor prima che a qualunque altro aspetto dell’agire politico - figlia di una Fede matura e profonda - è un insegnamento che ci sforziamo di portare avanti giorno dopo giorno e ancora tanto, di quanto oggi si fa a Induno, nasce da sue intuizioni.

Insieme all'amata moglie Olivia ha sempre dedicato ogni cura e attenzione alla sua grande e bella famiglia, una dedizione speciale che poi ha voluto allargare all’intera comunità indunese: per me un vero insegnamento di vita.
A tutti i suoi cari vanno le mie personali condoglianze, insieme a quelle dell’Amministrazione, del Personale comunale e della Cittadinanza tutta.

Una breve nota di aggiornamento sul contagio: i nuovi casi di oggi sono 13, 12 le guarigioni certificate e dunque i casi attivi in paese sono a stasera 210.
Marco Cavallin

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore