/ Territorio

Territorio | 21 novembre 2020, 15:02

Coronavirus alla casa di riposo di Muceno a Porto Valtravaglia: contagiati 43 ospiti e 8 operatori sanitari

In paese è stabile il numero dei casi positivi che è di 43, mentre sono in crescita i guariti che toccano quota 37. Il sindaco Colombaroli: «Sono in aumento i contagi intrafamigliari»

Foto tratta da Luinonotizie

Foto tratta da Luinonotizie

Situazione stabile dei contagi da Covid a Porto Valtravaglia, dove a preoccupare invece è la casa di riposo di Muceno dove si contano 43 contagi tra gli ospiti e 8 tra gli operatori sanitari, anche se nessuno di loro si trova in condizioni di salute preoccupanti.

Ad aggiornare come ogni settimana la cittadinanza è il sindaco Ermes Colombaroli. «Cari Concittadini, questa settimana pur con una lieve diminuzioni dei casi positivi ad oggi risultano iscritti al portale ATS 43 concittadini, una settimana fa erano 45, il numero di guariti è passato da 20 settimana scorsa a 37, portando il numero totale da inizio pandemia a 80 persone - spiega il sindaco - questo dimostra chiaramente come i contagi sono sempre più frequenti. Si fa appello alla popolazione di rispettare con coscienza e precisione tutte le norme di precauzione previste, si raccomanda in particolare di rispettare il distanziamento fisico e l'uso corretto e appropriato delle mascherine e inoltre di evitare quanto più possibile situazioni che possano favorire la trasmissione. Ancora una volta i contagi intrafamigliari sono in aumento e rappresentano un numero molto elevato nelle statistiche del nostro comune, ricordiamo ancora una volta di porre massima attenzione a tutelare i più deboli per fascia di età o malattie croniche all’ interno delle nostre famiglie. Ad oggi non siamo a conoscenza di ricoveri ospedalieri tra i nostri concittadini ma solo di domicili presso le proprie abitazioni. Un pensiero non può mancare per la RSA di Muceno dove questa seconda ondata di Covid-19 ha toccato duramente la struttura portando ad oggi 43 ospiti e 8 operatori sanitari positivi. Come riportato dalla direzione sanitaria della RSA al momento la situazione si presenta stabile con la maggior parte degli ospiti asintomatici, il confronto con la RSA e il Comune è ormai quotidiano in questo momento di emergenza e ci si augura che a breve tutte le misure intraprese inizino a dare i primi risultati. Ancora una volta vi ricordo che solo tutti insieme vinceremo questa pandemia, un caloroso augurio di pronta guarigione da parte di tutta l’ amministrazione comunale a tutti i nostri concittadini». 

M. Fon.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore