/ Hockey

Hockey | 10 novembre 2020, 19:39

Il coraggio dell'hockey: stoppato il campionato fino al 3 dicembre. Torchio: «Etico sospendere anche gli allenamenti per tutelare i nostri atleti»

La decisione è stata presa a maggioranza dalle società dell'IHL: rischiosi e problematici gli spostamenti in zona rossa, si punta a ridurre la possibilità di contagio. La formula del campionato verrà riprogrammata e le partite spalmate in un arco temporale minore

I Mastini torneranno ad abbracciare i tifosi. Andare avanti nel vuoto, e con il rischio contagio, non ha senso (foto Alessandro Galbiati)

I Mastini torneranno ad abbracciare i tifosi. Andare avanti nel vuoto, e con il rischio contagio, non ha senso (foto Alessandro Galbiati)

Stop fino al 3 dicembre: è la decisione presa a maggioranza in seguito alla riunione delle società di IHL. Tra i motivi, la presenza di molte squadre in zona rossa che renderebbe problematici e rischiosi gli spostamenti e la volontà di ridurre la possibilità di contagio. I Mastini hanno sospeso anche gli allenamenti: «Se dobbiamo sospendere il campionato evitando di disputare le partite - ha detto il presidente Torchio - come società riteniamo etico e coerente sospendere, almeno temporaneamente, anche le attività legate agli allenamenti, tutelando così i nostri atleti». La formula del campionato verrà ora riprogrammata, spalmando le partite in un lasso di tempo ovviamente inferiore.

Il comunicato dei Mastini.

In seguito all'assemblea virtuale AIHG tenutasi nella serata di ieri, che ha visto partecipare tutte le società di IHL, la maggior parte di esse ha chiesto la sospensione temporanea del campionato 2020-2021 fino al giorno 3 dicembre, con l'auspicio di riprendere le partite il giorno 5 dicembre.

Tra i motivi assunti, la presenza di moltissime squadre geograficamente collocate in zona rossa che renderebbero problematici e rischiosi gli spostamenti.

Per ridurre le possibilità di contagio è stata quindi assunta questa decisione, evitando anche eventuale lavoro supplementare a medici e personale ospedaliero in caso di sviluppo di possibili focolai.

I Mastini Varese, per coerenza ed etica, hanno deciso di sospendere temporaneamente anche gli allenamenti, a tutela della salute dei propri atleti e tesserati, come lo stesso presidente Matteo Torchio ha dichiarato:

«Se dobbiamo sospendere il campionato evitando di disputare le partite, come società riteniamo etico e coerente sospendere, almeno temporaneamente, anche le attività legate agli allenamenti, tutelando così i nostri atleti e non andando a creare possibili situazioni di contagio».

Durante questa pausa, verrà riprogrammato il campionato in corso. Infatti risulterebbero troppe le partite da recuperare per molte società, il cui calendario diventerebbe praticamente improbabile e impossibile da rispettare. Da qui la necessità di pensare ad un'altra formula e comunque ad altra calendarizzazione.

Una volta ripartiti, la speranza è quella di poter accogliere quanto prima il pubblico.

Redazione


Vuoi rimanere informato sui Mastini Varese e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 340 4631748
- inviare un messaggio con il testo MASTINI VARESE
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
VareseNoi.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP MASTINI VARESE sempre al numero 0039 340 4631748.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore