/ Varese

Varese | 30 ottobre 2020, 12:57

VIDEO. Punto hub tamponi, Monti (Lega) «Modello vincente ma serve personale che non può essere sottratto agli Ospedali»

Visita del consigliere regionale all'ex Fontanelle: «Siamo nella direzione giusta. Il sistema sanitario varesino regge grazie ad un piano operativo ben organizzato. Non siamo a rischio lockdown».

VIDEO. Punto hub tamponi, Monti (Lega) «Modello vincente ma serve personale che non può essere sottratto agli Ospedali»

Da lunedì 2 novembre sarà operativo il nuovo punto tamponi in località Fontanelle di Malnate in sostituzione di quelli di Varese e di Tradate (leggi QUI), ma è già attivo da mercoledì e questa mattina il consigliere regionale Emanuele Monti, insieme al consigliere provinciale Alberto Barcaro e al direttore sanitario Giuseppe Catanoso, ha fatto un sopralluogo per valutarne il funzionamento. 

«E' un modello vincente e da estendere a tutta la Lombardia - ha detto Monti - Avere un unico hub, in uno spazio così grande, permette di eseguire e processare più tamponi giornalmente e di ridurre i tempi di attesa per i cittadini». Le quattro tende sono state allestite in tempo record dai volontari della Protezione Civile: «che ha dato una risposta importante, dimostrando come l'ente Provinciale sia indispensabile per il territorio», ha sottolineato Barcaro.

Delle quattro tende montate, solo due sono operative e riescono a processare 600 test al giorno. L'obiettico è arrivare a mille, ma la struttura potrebbe potenzialmente farne anche duemila, «se potessimo disporre di più personale sanitario - ha detto Monti - Gli operatori sanitari servono ora più che mai negli Ospedali, ma la normativa non ci permette di impiegarne di diversi».

«E' fondamentale avere un numero sufficiente di personale sanitario perché purtroppo stiamo andando incontro ad una carenza di operatori sanitari che vengono impiegati negli ospedali - ha sottolineato Catanoso - La pressione che sta arrivando fa si che molti debbano essere impiegati nei reparti. Dobbiamo trovare risorse che ci consentano di estendere questa attività hub tamponi e attendiamo indicazioni ministeriali per capire che tipo di figure possiamo impegnare per farlo».

Un'altra risposta che si attende dal Governo riguarda l'utilizzo dei farmaci anti Covid a livello domiciliare. «Il 95% dei pazienti sta a casa, dobbiamo quindi poter utilizzare le Usca in maniera efficace, con possibilità di somministrare i farmaci a domicilio, altrimenti sono inutili - ha aggiunto Monti - Varese sta reggendo bene per ora e a breve si vedranno gli effetti delle misure restrittive in atto. Al momento non siamo a rischio lockdown e nemmeno di diventare zona rossa, anche se questa decisione spetta solo al Governo». 

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore