/ Sport

Sport | 25 ottobre 2020, 18:29

Openjobmetis, Mastini, Città di Varese, Pro Patria, Uyba: fino al 24 novembre tutti a porte chiuse

Il nuovo decreto spazza via anche i 200 spettatori presenti all'Enerxenia Arena per Varese-Virtus, i 150 tifosi gialloneri che avevano spinto i Mastini nell'ultima vittoria in esilio a Milano o i 193 che si erano accomodati in tribuna al Franco Ossola per l'unica gara casalinga dei biancorossi: per un mese chi ha la fortuna di giocare, lo farà senza pubblico

Anche l'abbraccio del pubblico giallonero ai Mastini dell'hockey è sospeso fino al 24 novembre (foto Alessandro Galbiati)

Anche l'abbraccio del pubblico giallonero ai Mastini dell'hockey è sospeso fino al 24 novembre (foto Alessandro Galbiati)

Saranno un ricordo, almeno fino al 24 novembre, perfino i 200 spettatori che l'Openjobmetis ha potuto far entrare all'Enerxenia Arena ieri contro la Virtus Bologna, i 150 tifosi gialloneri che hanno seguito l'ultima partita dei Mastini dell'hockey all'Agorà (erano stati 300 all'esordio meneghino) ma anche i 193 tifosi biancorossi che si erano potuti accomodare in tribuna nell'unica gara casalinga che il Varese è riuscito a disputare al Franco Ossola. Idem per la Pro Patria nella serie C di calcio,  l'Uyba e la Futura del volley a Busto Arsizio o per la Pallamano Cassano.

Il nuovo decreto, infatti, oltre a bloccare tutto lo sport dilettantistico (nel calcio, dall'Eccellenza in giù) e di base, parla chiaro: nei campionati che possono continuare, si giocherà a porte chiuse fino a martedì 24 novembre. Recita infatti il decreto: «Restano consentiti soltanto gli eventi e le competizioni sportive, riconosciuti di interesse nazionale, nei settori professionistici e dilettantistici, dal Comitato olimpico nazionale italiano (CONI), dal Comitato italiano paralimpico (CIP) e dalle rispettive federazioni sportive nazionali, discipline sportive associate, enti di promozione sportiva, all'interno di impianti sportivi utilizzati a porte chiuse ovvero all'aperto senza la presenza di pubblico, nel rispetto dei protocolli emanati dalle rispettive federazioni sportive nazionali, discipline sportive associate ed enti di promozione sportiva».

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore