/ Eventi

Eventi | 24 ottobre 2020, 18:01

Bake Off Italia 8: nell'ottava puntata Sara tra re e regine

Ogni settimana, dopo il programma, vi riassumeremo i momenti principali della puntata, con particolare attenzione alla designer varesina. Non avete ancora visto la replica? Non preoccupatevi, gli spoiler sono segnalati!

Bake Off Italia 8: nell'ottava puntata Sara tra re e regine

Ottava puntata di Bake Off Italia, il cooking show dedicato al mondo della pasticceria. Tra gli 8 concorrenti rimasti in gara dalla scorsa puntata, la varesina Sara Moalli.

Il programma, prodotto da Magnolia per Discovery Italia, viene trasmesso ogni venerdì alle 21.20 su Real Time (canale 31 del digitale terrestre) e in streaming sulla piattaforma DPlay, oltre ad essere disponibile su Sky. Vi siete persi la puntata del venerdì? Potrete seguire le repliche di sabato alle 19.40, di domenica alle 13.40 e di mercoledì alle 16.30.

Attraverso i social, potrete inoltre interagire e commentare la puntata, utilizzando l’hashtag #BakeOffItalia e taggando i profili @realtimeitalia su Facebook, @realtimetvit su Instagram e @realtimetvit su Twitter.

Inoltre, potrete seguire Sara attraverso i suoi profili @SaraMoalli su Facebook e @saramoalli_bakeoff8 su Instagram.

DA QUI IN AVANTI... ALLERTA SPOILER!

********

******

****

**

*

Una musica regale introduce l’ottava puntata di Bake Off Italia: con tono altrettanto formale, la conduttrice, Benedetta Parodi, dà il benvenuto ai concorrenti e ai giudici, “Lady” Csaba dalla Zorza, esperta di cucina, “Sir” Damiano Carrara (ovvero il “cake star”) e “Lord” Ernst Knam, re del cioccolato, pronti ad assaggiare le “torte da re e regine” che caratterizzeranno le tre prove previste.

La prima, creativa, prevede la preparazione di quattro torte, una per ogni coppia di pasticceri estratta a sorte: il migliore dei due otterrà un bonus per la prova successiva.

Sara, in “duello” con Philippe, ha 110 minuti per presentare la Shepherd’s Pie, ovvero lo “Sformato del Pastore”, la preparazione salata di cui, informa Benedetta, i duchi inglesi William e Kate sono molto golosi. «Non seguo una ricetta precisa, vado a sentimento e cerco di creare qualcosa di buono», commenta la designer prima di iniziare a cucinare

La torta, spiega la conduttrice, potrà avere una farcitura a piacere - Sara sceglie salsiccia, castagne, prugne secche, albicocche e formaggio - ma il top e la base dovranno essere, rispettivamente, purea di patate, a cui la nostra pasticciera aggiunge un po' di paprika, e una preparazione baked (ovvero cotta in forno). Il tutto accompagnato da una composta agrodolce di castagne, albicocche, prugne e nocciole.

Il tempo scorre e, tra battute e aiuti, è giunto il momento di stabilire il vincitore del duello. 

Lo sformato di Sara è, nel complesso, apprezzato: Knam ne loda la purea e la base di brisèe, cotta alla perfezione; per Csaba, l’estetica è bella e curata, non facile per una preparazione rustica come la Shepherd’s Pie, e il contrasto con castagna è molto buono. L’unico difetto è la durezza della purea, troppo asciutta - è concorde anche Damiano, così entusiasta del contrasto tra dolce e salato da definirlo «uno spettacolo».

Questa imprecisione costa a Sara il bonus, non potrà usufruire dei dieci minuti in più nella seconda prova, tecnica, in cui dovrà ricreare, in 120 minuti, la “Torta regina nonna”, portata da Martina Russo, alias “MarQueena”, vincitrice della settima edizione Bake Off.

Il dolce è composto da una sablè al caramello salato, un leggero strato di ganache al cioccolato fondente e caffè, una mousse cioccolato bianco e caffè, un inserto di brownie alle arachidi, panna cotta al caffè, ancora mousse e, sulla superficie, tartufi al cioccolato bianco, fondente e caffè. 

Non può mancare il tocco luccicante, ovvero piccole sfere dorate che decorano e impreziosiscono ancora di più la torta.

«Questa ricetta di per sé non mi sembra difficile, però un po' lunghetta, perché ci sono un sacco di passaggi che vanno fatti bene» commenta Sara, prima che Benedetta e Martina si fermino al suo bancone per scambiarsi pareri sulle “regine” di Bake Off.

La prova sta per terminare, Sara è «un po' preoccupata, perché è tutto pronto, ma la torta si sta solidificando». Durante gli assaggi al buio, il suo dolce non convince del tutto i giudici: Knam è soddisfatto della mousse, dolce e ariosa, ma non sente il sapore del caffè; a Damiano piace il sablè, ben cotto, ma la panna cotta «sembra gomma»; Csaba apprezza i tartufi, meno l’estetica, la decorazione «non rende giustizia» alla creatrice della torta. Anche Martina dà il suo parere, «il gusto buono ma sa tanto di gelatina».

Questi piccoli difetti consentono comunque a Sara di classificarsi al quarto posto e avere, quindi, diritto al bonus per l’ultima sfida.

Il tema della prova sorpresa viene comunicato attraverso una lettera da parte di una misteriosa “presenza regale” che, annunciando il suo arrivo, commissiona ai pasticcieri amatoriali una Crown Cake, ovvero una torta a forma di corona.

Per realizzarla, Sara ha 120 minuti, come gli altri concorrenti, ma la vittoria nella prova tecnica le consente di utilizzare per la decorazione la pasta di zucchero già pronta (gli ultimi classificati nella prova precedente devono, invece, prepararla da zero).

«È difficile preparare una torta senza sapere per chi è, un uomo o una donna, mi devo inventare qualcosa»: la nostra designer vuole proporre una sucrèe alla nocciola, all’interno un bisquit alla nocciola, composta ai lamponi e scorza di limone, cremoso al lampone e mousse al cioccolato e limone. Una vera «torta da principessa, con un piccolo diadema».

Benedetta Paordi inizia il (temuto) countdown, Sara ha pochi secondi per gli ultimi dettagli.

Accompagnato dalla colonna sonora della serie tv Downton Abbey, l’ospite misterioso finalmente arriva al tendone: è Clelia D’Onofrio, giornalista e giudice delle prime sette edizioni di Bake Off Italia.

La torta di Sara riscontra giudizi diversi: la base è friabile, il gusto è dolce ma gradevole, secondo Csaba; per Knam, il taglio è bello, ma il bisquit è troppo spesso e friabile. Damiano riscontra ancora problemi con la gelatina, Clelia elogia l’”esibità semplicità” del dolce, nel complesso ritenuto un buon lavoro.

La puntata è finita, Sara deve cedere (ci auguriamo momentaneamente!) il grembiule blu alla pasticciera Alessandra, prima di accedere comunque alla puntata di venerdì prossimo. 

Vi aspettiamo!

Giulia Nicora

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore