/ Territorio

Territorio | 15 ottobre 2020, 17:33

Emergenza Coronavirus, il parco di Cocquio Trevisago non chiude. Il sindaco: «Indispensabile luogo ricreativo per bambini e anziani»

La raccomandazione del Comune è quella ovviamente di indossare le mascherine e di evitare assembramenti all'interno della struttura, oltre a igienizzare frequentemente le mani in caso di utilizzo dei giochi

Emergenza Coronavirus, il parco di Cocquio Trevisago non chiude. Il sindaco: «Indispensabile luogo ricreativo per bambini e anziani»

L'emergenza Coronavirus non fa chiudere il parco di Cocquio Trevisago restaurato esattamente tre anni fa con la realizzazione di una nuova area giochi per bambini, la creazione di un'area ristoro per anziani con attrezzi ginnici all'aperto.

«Le numerose limitazioni alla vita della comunità imposte dai decreti per il contenimento del Covid-19 rendono luoghi come il nostro parco indispensabili per gli anziani e i bambini del nostro paese - afferma il sindaco Danilo Centrella - raccomandiamo di utilizzare le mascherine all'aperto, di evitare assembramenti all'interno del parco e di utilizzare igienizzante per le mani e fazzoletti disinfettanti frequentemente in caso di utilizzo dei giochi del parco». 

M. Fon.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore