/ Politica

Politica | 15 ottobre 2020, 11:45

Nuovo accordo Italia-Svizzera per i lavoratori frontalieri. Lega: «Vogliamo vederci chiaro»

Il possibile superamento dell'accordo tra Italia e Svizzera del 1974 mette in agitazione la Lega: «I diritti dei frontalieri non sono negoziabili. Siamo pronti alle barricate»

Nuovo accordo Italia-Svizzera per i lavoratori frontalieri. Lega: «Vogliamo vederci chiaro»

In una nota congiunta, l'europarlamentare Alessandro Panza, il senatore Stefano Candiani, i deputati Nicola MolteniEugenio ZoffiliMatteo BianchiMassimo Garavaglia, l'assessore regionale alla montagna ed enti locali della Lombardia Massimo Sertori con il sottosegretario Fabrizio Turba e la consigliera regionale Francesca Brianza, intervengono sulla notizia di un possibile superamento dell'accordo tra Italia e Svizzera del 1974.

«Dal Governo ci giungono voci di un possibile superamento dell’accordo tra Italia e Svizzera del 1974 sui lavoratori frontalieri. Nonostante alcune dichiarazioni, ancora non è chiaro quali siano i termini di tale accordo -dichiarano  - Come Lega diciamo da subito che se la base di ripartenza è il parafato nel 2015, che prevedeva una pesantissima penalizzazione per i lavoratori frontalieri, siamo pronti alle barricate. Se invece si trattasse di un accordo ex-novo che non va a penalizzare lo status quo e tiene conto delle istanze dei lavoratori e dei territori di confine siamo disponibili a dare il nostro contributo costruttivo.  L’auspicio è quello di trovare un accordo condiviso con l'importante partner elvetico che rappresenta uno dei principali datori di lavoro della fascia pedemontana e che non penalizzi i lavoratori e i territori italiani».   

Redazione


SPECIALE ELEZIONI 2021 - VARESE
Vuoi rimanere informato sulla politica di Varese in vista delle elezioni 2021 e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 340 4631748
- inviare un messaggio con il testo VARESE POLITICA
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
VareseNoi.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP VARESE POLITICA sempre al numero 0039 340 4631748.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore