/ Economia

Economia | 22 settembre 2020, 15:11

Il "concertone" della Cgil ai Giardini Estensi. Filetti: «Rimettiamo al centro il lavoro con il linguaggio della musica»

L'evento Rock & Lavoro si terrà domenica 27 settembre nel cuore di Varese e chiuderà il percorso che il sindacato varesino ha voluto dedicare, nonostante la pandemia, al cinquantesimo dello Statuto dei Lavoratori

Il "concertone" della Cgil ai Giardini Estensi. Filetti: «Rimettiamo al centro il lavoro con il linguaggio della musica»

 

E' stato presentato questa mattina, il programma del "concertone" che si terrà domenica 27 settembre ai Giardini Estensi di Varese e che chiuderà il percorso che, nonostante la pandemia, la Cgil di Varese ha voluto dedicare al mezzo secolo dallo Statuto dei lavoratori.

«Abbiamo scelto la musica come strumento per riparlare, ancora una volta, di lavoro e di diritti - ha detto Stefania Filetti, segretario generale della Cgil di Varese - tante band hanno partecipato al nostro concorso e hanno presentato brani dedicati al lavoro: come sogno di vita, come occasione di riscatto, come precarietà e problema». Dopo le due serate di live contest, che si sono svolte al Caffè Teatro Nazionale 2.0 di Verghera di Samarate, nelle quali la giuria di esperti si è pronunciata sui brani proposti dalle band, i finalisti sono giunti al termine, il Concertone del 27 settembre.

«Nelle canzoni che ascolteremo dalle 14 a mezzanotte ai Giardini Estensi – ha concluso Filetti - si parla di lavoro in maniera concreta e attuale». Le 16 band sul palco del concertone hanno composto infatti brani inediti dedicati al tema del lavoro, con testi che saranno valorizzati dalla Cgil di Varese sui suoi diversi canali di comunicazione. «Un impegno importante, quello di Cgil Varese, nell’organizzare il concertone – ha sottolineato Renato Franchi, direttore artistico dell’iniziativa musicale -. Abbiamo voluto dare spazio alle band presenti sul nostro territorio, dando voce agli "invisibili"; un modo per fare incontrare l’arte del lavoro e della fatica con l’arte della musica».

Lo stesso giorno del concertone, dalle 18.45 alle 20.30, si svolgerà nel Salone Estense del Comune il convegno dal titolo “Che spettacolo di lavoro!”, dedicato alla profonda crisi del settore dello spettacolo con l’intervento di protagonisti del settore, e di Emanuela Bizi, segretaria SLC Cgil Nazionale. Conclusioni di Elena Lattuada, segretaria generale Cgil Lombardia.

Al concertone saliranno sul palco 16 band, che si esibiranno dalle ore 14 alle ore 19: ognuna di esse avrà a disposizione una ventina di minuti. Chiusura della giornata finale di Rock & Lavoro, a partire dalle 20, con l’esibizione di 4 band: The Flag, Mapendo Africa Sound (band vincitrice del concorso), The Gang e Renato Franchi and his band. «Per agevolare lo svolgimento della giornata ai Giardini nel più rigoroso rispetto delle normative anti-Covid - ha concluso Daniele Bandi, segretario organizzativo – raccomandiamo a tutti di prenotarsi sul sito www.cgil.varese.it per partecipare ad uno o più momenti del Concertone». Infine un ringraziamento a tutti gli iscritti alla Cgil e ai delegati che garantiranno la loro presenza nel corso della giornata sul fronte dei controlli e del rispetto delle norme anti-covid.

 

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore