/ Territorio

Territorio | 18 settembre 2020, 17:35

Ritrovato a Leggiuno il sistema di telecontrollo delle acque rubato ieri

Un tecnico della società Alfa lo ha rinvenuto in un terreno: sono in corso le verifiche sul dispositivo per verificare se sia ancora funzionante. Il consigliere comunale Keller: «Il nostro paese è stato scelto per testare questa tecnologia»

Ritrovato a Leggiuno il sistema di telecontrollo delle acque rubato ieri

E' stato ritrovato a Leggiuno il sistema di telecontrollo che la società Alfa aveva posizionato ieri mattina in via Trento, per monitorare la pressione dell'acqua e rubato dopo appena poche ore.

«Il telecontrollo è stato ritrovato abbandonato in un terreno da un tecnico di Alfa che stava battendo la zona per cercarlo - spiega il consigliere comunale Gabriele Keller - sono in corso le verifiche per appurare se sia stato danneggiato o se sia ancora funzionante». 

Non appena scoperto il furto, l'amministrazione comunale aveva stigmatizzato l'episodio sottolineando non solo il danno economico subito ma anche quello pagato da tutti i cittadini in termini di mancato miglioramento del servizio idrico. 

«Leggiuno è stato scelto per testare questo tipo di tecnologia» ricorda Keller. 

Matteo Fontana

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore