/ Varese

Varese | 16 settembre 2020, 12:46

Forza Italia fa il bilancio della giunta Galimberti: «Ha governato con approssimazione, dal palaghiaccio a stazioni e mercato»

I consiglieri Longhini, Esposito, Galparoli e il commissario provinciale Caliendo: «Varese ha bisogno di un cambio di rotta». Tra 15 giorni la nomina del commissario cittadino: al ballottaggio Domenico Battaglia e Giuseppe Montalbetti

Forza Italia fa il bilancio della giunta Galimberti: «Ha governato con approssimazione, dal palaghiaccio a stazioni e mercato»

Hanno individuato tre progetti che considerano emblematici della «cattiva amministrazione della città» e li hanno sviscerati per dimostrare che «Varese ha bisogno di un cambio di rotta». I consiglieri di forza Italia Piero Galparoli, Domenico Esposito e Simone Longhini, insieme al senatore Giacomo Caliendo, commissario provinciale di Forza Italia Varese, hanno fatto una sorta di bilancio di fine mandato della giunta Galimberti nella sede di via Marcobi.

PIAZZA REPUBBLICA
E' il consigliere comunale Domenico Esposito che si è occupato del progetto che prevede lo spostamento del mercato da piazzale Kennedy a piazza Repubblica. «Sono da sempre vicino al commercio e considero la scelta di trasferire il mercato penalizzante sia per gli ambulanti che per l'intera città  - ha spiegato - Non sarà infatti un mercato elegante e con espositori locali ma lo stesso che si vede ora, con camioncini tutti diversi e gli stessi prodotto. Avrà un impatto devastante sul traffico e la pavimentazione scelta per rifare la piazza (leggi QUI) non sembra idonea a supportare il grande carico dei mezzi pesanti». 

PROGETTO STAZIONI
«Dannoso e disagevole», ha usato questi tre aggettivi il con consigliere Piero Galparoli per definire la riqualificazione da 18 milioni di euro dell'area delle stazioni e di Giubiano. «Bastava un restyling per rendere la zona più bella, senza spendere tanti soldi per delle stazioni che di fatto non saranno unificate. Si perderanno circa 400 parcheggi. Con la chiusura dei sottopassi ci saranno più disagi per automobilisti e pedoni che non vantaggi». 

PALAGHIACCIO
«Ancora più emblematica del modo approssimativo di approcciarsi alle questioni cittadine è la poca chiarezza con cui si sta gestendo la chiusura di uno degli impianti sportivi più importanti della Provincia, che avrà dei riflessi devastanti per tutte le utenze e le società - ha sottolineato il consigliere Simone Longhini -  Giovedì in consiglio comunale il sindaco e l'assessore De Simone ci relazioneranno ancora sullo stato delle cose e speriamo di riuscire a capire una volta per tutte perché l'impianto è inagibile, quanto costa la pista provvisoria e i tempi per la posa della stessa. Non sono state ascoltate le istanze degli utenti che sabato hanno manifestato davanti al comune (leggi QUI) e la vicenda è imbarazzante dal punto di vista amministrativo».

ELEZIONI
A fare invece il punto "politico" è stato il senatore Giacomo Caliendo, commissario provinciale di Forza Italia Varese. «Ho stima di Maroni, abbiamo lavorato bene insieme quando ero segretario alla giustizia e lui ministro dell'Interno, ma finché non ci sarà l'ufficialità della sua candidatura è prematuro parlarne».

Caliendo deve prima affrontare la decisione interna a Forza Italia e che riguarda la nomina del commissario cittadino del partito. «Tra 15 giorni sarà comunicato», assicura, e la scelta potrebbe ricadere tra Domenico Battaglia e Giuseppe Montalbetti. «Prima ancora però bisogna lavorare ad un programma per Varese, che non sarà deciso dalle segreterie del partito, ma dai cittadini e la nostra forza starà nel comprendere e interpretare i loro bisogni. Quello che non ha saputo fare l'attuale amministrazione. Arrivando in città da fuori, e non conoscendo le dinamiche interne, si ha l'impressione dell'approssimazione con cui è governata».

Valentina Fumagalli


SPECIALE ELEZIONI 2021 - VARESE
Vuoi rimanere informato sulla politica di Varese in vista delle elezioni 2021 e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 340 4631748
- inviare un messaggio con il testo VARESE POLITICA
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
VareseNoi.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP VARESE POLITICA sempre al numero 0039 340 4631748.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore