/ Politica

Politica | 10 agosto 2020, 11:22

IL CASO. Aimetti: «I parlamentari che hanno preso il bonus si devono dimettere ma non gettiamo la croce addosso ai consiglieri comunali»

Il sindaco di Comerio, co-portavoce dei Verdi di Varese e imprenditore interviene sul caso politico del giorno: «I deputati restituiscano lo stipendio dei mesi in cui hanno usufruito dei 600 euro, ma un altro conto sono i consiglieri comunali che ricevono solo un gettone di presenza»

IL CASO. Aimetti: «I parlamentari che hanno preso il bonus si devono dimettere ma non gettiamo la croce addosso ai consiglieri comunali»

Silvio Aimetti, sindaco di Comerio, co-portavoce dei Verdi di Varese e imprenditore prende posizione sulla vicenda politica del giorno, ovvero la ricezione dei bonus governativo da 600 euro non solo da parte di cinque parlamentari ma anche di altri svariati amministratori pubblici tra cui sindaci, assessori, consiglieri regionali e comunali.

Nomi non sono ancora trapelati ma a quanto è filtrato, dei cinque parlamentari in questione tre sarebbero della Lega, uno del Movimento 5 Stelle e uno di Italia Viva.

«I parlamentari in questione di dovrebbero dimettere - dichiara Aimetti - e restituire non i 600 euro ma lo stipendio del mese in cui hanno usufruito del bonus. Sento che qualcuno sta giustificando la cosa chiamando in causa i commercialisti che avrebbero richiesto il bonus a insaputa degli interessati. Anche il mio commercialista mi ha chiesto se avessi voluto chiedere i 600 euro ma la mia risposta è stata no». 

Il primo cittadino comeriese però invita a non fare di tutta l'erba un fascio: una cosa sono i deputati altra cosa sono i consiglieri comunali, soprattutto quelli dei piccoli Comuni. 

«Un conto sono i parlamentari ed altri amministratori pubblici che percepiscono uno stipendio che varia da cifre molto alte ad altre comunque discrete, un conto sono i consiglieri comunali che ricevono solo un gettone di presenza di qualche decina di euro - dichiara Aimetti - nel secondo caso non avrei nulla da eccepire se avessero richiesto il bonus governativo. Per completezza di informazione ribadisco che, come libero professionista, non ho richiesto il bonus». 

Matteo Fontana


SPECIALE ELEZIONI 2021 - VARESE
Vuoi rimanere informato sulla politica di Varese in vista delle elezioni 2021 e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 340 4631748
- inviare un messaggio con il testo VARESE POLITICA
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
VareseNoi.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP VARESE POLITICA sempre al numero 0039 340 4631748.

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore