Varese | 08 agosto 2020, 17:47

Chiude la pizzeria Campigli: in vendita lo storico locale di viale Belforte

La notizia circolava da tempo, ma quel cartello vendesi non lascia più alcun dubbio. Giovanni ed Emilio Campigli non riapriranno la pizzeria, chiusa dal lockdown. Con lei se ne va un pezzo di storia della ristorazione varesina

Chiude la pizzeria Campigli: in vendita lo storico locale di viale Belforte

È da almeno un anno che si parla della chiusura della pizzeria Campigli di viale Belforte. Una vera e propria istituzione a Varese, per l'ambiente famigliare che i titolari, Giovanni ed Emilio, hanno saputo ricreare e offrire, oltre che per la loro cucina. 

Con la chiusura del locale se ne va un pezzo di storia della ristorazione e della vita sociale di Varese. Campigli non era solo una pizzeria, ma anche trattoria con piatti casalinghi e caratteristici come ormai è raro trovarne. Il tutto con quell'arredamento degli anni'80 che dava la sensazione di fare un tuffo nel passato.

Ed è così che i varesini la ricorderanno, sicuramente dispiaciuti per non aver potuto assaggiare l'ultima pizza. Il locale non ha semplicemente più riaperto dopo il lockdown, lasciando tutti nel dubbio fino al l'amara conferma di queste ultime ore. 

Valentina Fumagalli

Leggi tutte le notizie di LE VIGNETTE DI RIVERSO ›

Tiziano Riverso

Tiziano Riverso, cartoonist, che spazia dal fumetto alle vignette satiriche e di costume e alle illustrazioni, collabora con testate nazionale e locali di quotidiani e periodici.

É passato attraverso le esperienze delle maggiori riviste satiriche italiane e collaborato con i più importanti comici di Zelig, dove ha anche disegnato in diretta.

Organizza laboratori e lezioni per le scuole e le università, che spaziano dal Giallo alle fiabe e al fumetto.

Con il collega Claudio Porchia, da oltre 10 anni, realizza mostre e performance al festival di Sanremo e pubblica il famoso, scomodo “Punto”, rubrica di satira politica del quotidiano SanremoNews.it

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore