/ Territorio

Territorio | 08 agosto 2020, 15:45

Rifiuti abbandonati sulla Statale 233 a Induno Olona: rinvenute più di 50 mascherine, bottiglie e parti di auto incidentate

Lavoro di squadra tra i volontari di Strade Pulite, amministratori indunesi, Protezione Civile per combattere l'inciviltà di chi pensa che le strade e il verde pubblico siano discariche e cielo aperto: in tre ore ripulito l'intero tratta dalla piazzola all'uscita delle gallerie.

Rifiuti abbandonati sulla Statale 233 a Induno Olona: rinvenute più di 50 mascherine, bottiglie e parti di auto incidentate

Un lavoro di squadra per combattere insieme l'inciviltà e la maleducazione di coloro che scambiano strade e verde pubblico come fossero discariche a cielo aperto dove abbandonate ogni tipo di rifiuto.

I volontari di Strade Pulite Pierpaolo Nateri, Andrea della Fontana e Damiano Marangoni, guidati dall'instancabile Ermanno Masseroni, l'assessore all'Ambiente di Induno Olona Monica Filpa, la consigliera delegata Francesca Crosta, la Protezione Civile e gli addetti del Comune hanno unito le forze per ripulire la strada statale 233 nel territorio comunale di Induno Olona. 

In tre ore, è stato ripulito l'intero tratto compresa tra la piazzola della miniera e l'uscita dalle gallerie. I volontari hanno rimosso più di 50 mascherine, la nuova "moda" degli incivili, oltre a tanta carta, plastica, lattine, bottiglie di vetro e parti di auto incidentate. 

 

Matteo Fontana

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore