Varese | 07 agosto 2020, 19:50

IL DOCUMENTO. Centro delle Bustecche: il Città di Varese, d'accordo col Comune, pronto a investire 262mila euro. E a rimettere a nuovo la casetta dello stadio

Una bella notizia: ecco la manifestazione d'interesse pubblicata dal Comune con l'impegno del club biancorosso sul centro delle Bustecche (campo, tribuna e spogliatoi nuovi) e sull'immobile all'ingresso del Franco Ossola, che sarà la sede societaria. Per motivi di trasparenza c'è tempo per altre manifestazioni di interesse fino al 7 settembre

Il Varese avrà finalmente una nuova e moderna casa in città tutta sua con campi, spogliatoi e tribuna all'avanguardia

Il Varese avrà finalmente una nuova e moderna casa in città tutta sua con campi, spogliatoi e tribuna all'avanguardia

Una splendida notizia, finalmente: il Comune mette nero su bianco la manifestazione di interesse con la proposta del Città di Varese per iniziare a mettere a nuovo il centro sportivo delle Bustecche con lavori che, verosimilmente, partirebbero tra settembre e ottobre per un valore di 262mila euro.

Di più: il club di Stefano Amirante e Stefano Pertile, con l'aiuto dei nuovi amici che lo sostengono, ha formulato allo stesso Comune, che l'ha a sua volta protocollata, anche una proposta per l'utilizzo e l'ammodernamento dell'immobile all'ingresso del Franco Ossola, l'ex casa del custode, che diventerà la casa della società.

Il tutto non resta più nel campo delle parole ma è stato oggi ufficializzato dall'Ufficio Sport del Comune ed è contenuto nella manifestazione di interesse per la concessione del centro sportivo comunale delle Bustecche e dell'immobile a uso residenziale all'interno del Franco Ossola. 

Per assoluta trasparenza, e anche per evitare errori del passato, l'amministrazione darà tempo fino al 7 settembre perché qualcun altro, eventualmente con un'offerta migliorativa, si faccia avanti. Ma intanto il dado è tratto e, com'è scritto sul documento ufficiale odierno di Palazzo Estense, a Varese esiste finalmente qualcuno pronto a investire sulle strutture, in assoluta, appunto, "trasparenza", con tanto di cifre e progetti. Tutto ciò segna anche una svolta nei rapporti tra la squadra di calcio della città e l'amministrazione, e anche questa è un'ottima notizia. 

Nella manifestazione d'interesse odierna "timbrata" Comune di Varese, la società si impegna ad eseguire dunque, in cambio di una concessione decennale, lavori per 262mila euro alle Bustecche e per 16mila al Franco Ossola.

In particolare, nell'impianto di via Majano nel rione varesino verranno effettuati lavori di manutenzione straordinaria per il valore di 262mila euro (dalla ristrutturazione totale degli spogliatoi al rifacimento della tribuna con copertura bianca e al nuovo campo di calcio, che avrà anche un sistema di irrigazione), rifatte le recinzioni interne ed esterne, gli infissi, e saranno verificate le certificazioni degli impianti elettrici e termiciL'intestazione delle utenze e il versamento di un canone di 3.200 euro sarà a carico della società biancorossa che si occuperà anche della custodia e della manutenzione di tutti gli spazi concessi, compreso il campo a 8, «situato oltre l'area cani, degli immobili e dei relativi impianti tecnologici e di irrigazione, compresi eventuali impianti pubblicitari». 

Allo stadio, invece, la società si impegnerà ad eseguire gli interventi di manutenzione ordinaria o straordinaria sulla casa del custode, area verde compresa, per un valore di 16mila euro, con l'intestazione delle utenze allo stesso Città di Varese. Che verificherà anche le certificazioni dei seggiolini installati nella tribuna centrale e il collaudo della stessa tribuna e delle torri faro, per ottenere l'agibilità dell'impianto, oltre a corrispondere un canone annuale di 4.800 euro per l'utilizzo del campo principale in occasione delle partite

Eventuali altre proposte che abbiano questi requisiti minimi potranno essere avanzate da ipotetici proponenti entro il 7 settembre. Se non ne arriveranno, il Comune potrà formalizzare questo accordo e il Città di Varese trovare davvero casa alle Bustecche per almeno dieci anni, oltre a iniziare a rimettere piede allo stadio. Il primo passo di un lungo percorso è dunque iniziato.

Andrea Confalonieri


Vuoi rimanere informato sul Varese e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 340 4631748
- inviare un messaggio con il testo VARESE CALCIO
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
VareseNoi.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP VARESE CALCIO sempre al numero 0039 340 4631748.

Leggi tutte le notizie di LE VIGNETTE DI RIVERSO ›

Tiziano Riverso

Tiziano Riverso, cartoonist, che spazia dal fumetto alle vignette satiriche e di costume e alle illustrazioni, collabora con testate nazionale e locali di quotidiani e periodici.

É passato attraverso le esperienze delle maggiori riviste satiriche italiane e collaborato con i più importanti comici di Zelig, dove ha anche disegnato in diretta.

Organizza laboratori e lezioni per le scuole e le università, che spaziano dal Giallo alle fiabe e al fumetto.

Con il collega Claudio Porchia, da oltre 10 anni, realizza mostre e performance al festival di Sanremo e pubblica il famoso, scomodo “Punto”, rubrica di satira politica del quotidiano SanremoNews.it

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore