/ Territorio

Territorio | 31 luglio 2020, 16:14

Dalla Regione 350mila euro per la ciclabile del Lago di Varese

L'annuncio del consigliere regionale Emanuele Monti (Lega): «Soldi veri per il rilancio territoriale». Via libera anche a 150mila euro per opere pubbliche nel comune di Inarzo

Dalla Regione 350mila euro per la ciclabile del Lago di Varese

«350.000 per riqualificare la ciclabile del Lago e 150.000 al Comune di Inarzo: la Lega concretizza le richieste del territorio». Così Emanuele Monti, Consigliere leghista al Pirellone, in merito all’ordine del giorno all’Assestamento di Bilancio di cui è primo firmatario, approvato dall’Aula nell’ultima seduta, circa il sostegno ai progetti di riqualificazione della ciclabile del Lago di Varese e alle opere pubbliche del Comune di Inarzo.

«Durante la sessione di Bilancio assestato – spiega il Consigliere – mi sono fatto promotore di un ordine del giorno che impegnasse la Giunta ad appostare risorse specifiche per il finanziamento di opere di riqualificazione della ciclabile del Lago di Varese, tra cui il rinnovo della cartellonistica, e la compartecipazione alle spese di sistemazione della scuola elementare e il trasferimento presso l’attuale asilo nido del centro anziani e della sede del Consiglio Comunale di Inarzo».

«Opere pubbliche – continua – che conciliano con gli obiettivi strategici che si pone il Piano Marshall di Regione Lombardia. Nell’ultima seduta del Consiglio regionale, non ho fatto altro che dare continuità a quanto già previsto dalla Legge Regionale 9/2020. In questo modo, ho voluto sostenere la realizzazione di opere indispensabili per il nostro territorio. Nessuna cattedrale nel deserto e nessuna risorsa elargita a pioggia ma uno stanziamento preciso e puntuale per opere estremamente fondamentali».

«Quest’iniziativa – conclude il consigliere varesino – dimostra l’assoluta fiducia che come maggioranza in Regione riponiamo nei Sindaci e nelle Amministrazioni Locali. Questi 500.000 euro sono destinati per esigenze sottopostemi in questi anni direttamente dalla popolazione».

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore