/ Politica

Politica | 29 luglio 2020, 16:00

Astuti (Pd): «La Regione ha accolto la nostra proposta di acquistare i macchinari per processare più facilmente i tamponi come in Veneto»

Il consiglio regionale ha approvato un ordine del giorno collegato al bilancio di cui è primo firmatario il consigliere regionale del Pd: «La Lombardia a differenza di altre Regioni, ha sempre processato un numero limitato di tamponi».

Astuti (Pd): «La Regione ha accolto la nostra proposta di acquistare i macchinari per processare più facilmente i tamponi come in Veneto»

E’ stato approvato ieri in consiglio regionale in Lombardia un ordine del giorno collegato al bilancio di assestamento, di cui è primo firmatario il consigliere regionale varesino Samuele Astuti (Pd), con il quale si invita la Regione ad acquisire   i macchinari a “sistema aperto”, simili a quelli usati in Veneto.

«La Lombardia - afferma Astuti in una nota - a differenza di altre Regioni, ha sempre  processato un numero limitato di tamponi, (uno ogni 8 abitanti) e questo,  come ha ripetuto  più volte l’assessore Gallera, per la difficoltà a trovare i reagenti necessari.  Questo perché la Lombardia utilizza macchinari che possono processare tamponi solo con reagenti prodotti  da chi ha fornito il macchinario, il che limita molto la possibilità di eseguire i test su vasta scala. Per superare questo ostacolo - conclude Astuti - abbiamo chiesto alla giunta di acquisire macchinari  cosiddetti a sistema aperto, che funzionano  con reagenti autoprodotti, simili a quelli del Veneto  che in questo modo  ha potuto testare il 23% della popolazione. Questo per evitare di ritrovarsi dopo l’estate, come nei mesi scorsi, nelle difficoltà di processare i tamponi. Da parte nostra vigileremo perché la giunta tenga fede alle sue promesse».

 

Redazione

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore