/ Italia e mondo

Italia e mondo | 29 luglio 2020, 08:54

Mappato in Val d'Ossola il volo del parapendista scomparso: 170 chilometri di traccia e maxi-ricerca in Valle Maggia

Ancora una giornata di perlustrazioni e sorvoli, purtroppo senza l'esito sperato, per ritrovare lo sportivo scomparso da sabato tra Svizzera e Verbano

Mappato in Val d'Ossola il volo del parapendista scomparso: 170 chilometri di traccia e maxi-ricerca in Valle Maggia

Maxiricerca per trovare Reto Compagnoni, il pilota svizzero di parapendio disperso da sabato. Il soccorso alpino civile e del Sagf si è affidato alle moderne tecnologie, compiendo nella giornata di ieri, martedì 28 luglio, un volo con l'elicottero a circa 3000 metri di quota sopra le creste di confine.

«Abbiamo ripercorso il giro effettuato dal pilota ticinese per mapparne il tracciato, scattando ogni mille metri, delle foto del tracciato. Le immagini - spiega Matteo Gasparini, responsabile della Decima delegazione Valdossola del soccorso alpino civile - saranno poi analizzate da un software che cercherà tutti i punti rossi, il colore della vela di Compagnoni: abbiamo percorso 170 chilometri in volo e scattato circa 1600 fotografie». 

Intanto oltreconfine si continua a cercare. «Siamo in stretto contatto con le autorità svizzere, oggi loro si sono concentrati nuovamente nel Locarnese e in particolare in Valle Maggia, con perlustrazioni che hanno visto impegnati 180 soccorritori» evidenzia ancora Gasparini. Proprio in Valle Maggia sabato alle 18.30 era stata agganciata per l'ultima volta la cella del telefono del pilota.

Marco De Ambrosis da Ossolanews

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore